Windows 10, disponibile l'aggiornamento di novembre



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-11-2019]

windows 10 1909 november update

Se siete utenti di Windows 10, il momento più temuto e atteso di questa seconda parte dell'anno è arrivato: il November 2019 Update è disponibile.

Come già anticipato, non si tratta di un aggiornamento particolarmente sensazionale dal punto di vista delle novità: sono previsti miglioramenti alle prestazioni (almeno in certi casi) e alla stabilità, ma poche sono le funzionalità inedite.

In sostanza, l'update semestrale è un grosso aggiornamento cumulativo, che porta Windows 10 alla versione 1909 e introduce una modalità di installazione simile a quella delle patch mensili, che rende più veloce l'applicazione dell'aggiornamento stesso, riducendo sia la quantità di dati da scaricare che il tempo necessario all'installazione vera e propria.

Le poche differenze rispetto a Windows 10 1903 riguardano funzioni tutto sommato secondarie, come la possibilità di aprire il menu Start semplicemente portando il puntatore del mouse sopra la relativa icona (senza la necessità di fare clic), la capacità di cercare documenti in OneDrive direttamente da Esplora File, la compatibilità con assistenti di terze parti nella schermata di blocco e un nuovo pulsante nel Centro Notifiche, che permette di aprire immediatamente le impostazioni relative, e la capacità di ordinare le notifiche in ordine cronologico inverso.

Al momento, il November Update non viene scaricato automaticamente dal sistema: per averlo è necessario "farne richiesta esplicita" attivando la ricerca manuale di aggiornamenti dal menu Impostazioni -> Aggiornamento e Sicurezza -> Windows Update.

Windows 10, versione 1909 sarà quindi proposto tra gli aggiornamenti facoltativi disponibili, e potrà essere installato facendo clic sul collegamento Scarica e installa ora.

Come al solito, la raccomandazione che ci sentiamo di dare è di non avere fretta: poiché finora nessun aggiornamento di Windows 10 s'è dimostrato completamente indolore, nemmeno quelli minori, non sembra il caso di rischiare la stabilità del proprio sistema.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Windows 10, Microsoft svela la data del November Update
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 11)

Io ho appena fatto l'aggiornamento, vers. 1909, ci ha messo veramente poco, ero convinta di dover attendere i soliti 40 minuti tra rotelle che girano, pallini fluttuanti e diversi riavvii, con percentuali e scritte tipo 'solo un momento' o 'attendi'...invece stranamente, l'ha installato in 10 minuti... :shock: :shock: :shock: Download... Leggi tutto
19-11-2019 14:39

Io, purtroppo, su questo ho esperienze totalmente opposte: su almeno 3 PC aziendali - in dotazione ai miei collaboratori - dove gli utenti non hanno alcuna responsabilità dal momento che non possono installarci niente ma si sono già trovati almeno un paio di volte a farsi reinstallare da 0 il SO dopo un aggiornamento che ha creato mari... Leggi tutto
17-11-2019 17:06

Perché il supporto di Seven è un costo per M$ e lo si vuole tagliare costringendo tutti gli utenti di Win a passare al 10, infatti il supporto di Seven sta per finire. Leggi tutto
17-11-2019 16:55

Sarebbe utile attendere almeno 15 giorni, prima di procedere con l'aggiornamento di versione. Non si sa mai. Poi sei sicuro che questa opzione non vada attivata? A me non sembra tutta questa comodità. Mi pare anche di averla trovata in qualche distribuzione Linux, come opzione attivabile. Leggi tutto
16-11-2019 08:40

Prova a reinstallare MS Office. Aspettando che sistemino gli altri si rischia di aspettare molto a lungo!! O magari è crackato il software, quello può creare problemi, prima o poi. Personalmente uso solo software open source. Libre Office non ha mai dato problemi dopo gli aggiornamenti di Windows. Leggi tutto
16-11-2019 08:37

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale tra queste tecniche diffusamente utilizzate dagli hacker ti sembra la più pericolosa?
1. Violazione di password deboli: l'80% dei cyberattacchi si basa sulla scelta, da parte dei bersagli, di password deboli, non conformi alle indicazioni per scegliere una password robusta.
2. Attacchi di malware: un link accattivante, una chiave USB infetta, un'applicazione (anche per smartphone) che non è ciò che sembra: sono tutti sistemi che possono installare malware nei PC.
3. Email di phishing: sembrano messaggi provenienti da fonti ufficiali o personali ma i link contenuti portano a siti infetti.
4. Il social engineering è causa del 29% delle violazioni di sicurezza, con perdite per ogni attacco che vanno dai 25.000 ai 100.000 dollari e la sottrazione di dati.
5. Ransomware: quei programmi che "tengono in ostaggio" i dati dell'utente o un sito web finché questi non paga una somma per sbloccarli.

Mostra i risultati (2200 voti)
Luglio 2020
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Tutti gli Arretrati


web metrics