Ccleaner Browser, navigare in sicurezza secondo Avast



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-04-2020]

ccleaner browser

La maggior parte della gente conosce Piriform (acquisita da Avast nel 2017) per Ccleaner, software tuttora usatissimo per "ripulire" e tenere in forma Windows, nonostante alcuni passi falsi nel recente passato.

Da Piriform arriva ora un nuovo browser o, meglio, una nuova variante di Chromium: si chiama Ccleaner Browser 80.0, e promette «nessuna pubblicità, nessun tracciamento, niente spazzatura ma sicurezza integrata».

In altre parole, si presenta come un browser «veloce» capace di difendere i Pc degli utenti e anche la loro privacy.

Ciò si realizza per esempio attraverso lo strumento integrato Anti-Phishing, progettato per bloccare sul nascere le truffe che si diffondono online e gestito da algoritmi di intelligenza artificiale.

Ci sono poi uno strumento per il blocco dei banner pubblicitari e opzioni che permettono di forzare l'uso di Https, il blocco degli accessi non autorizzati alla webcam e prevenire l'installazione di estensioni pericolose.

Infine, lo Stealth Mode «fornisce un modo semplice per impedire il salvataggio della cronologia del browser e cancellare automaticamente ogni cookie tracciante o file della cache che sia stato raccolto durante la navigazione» come spiega Ben Reeves, di Piriform.

Ccleaner Browser consente inoltre di lanciare Ccleaner direttamente dalla finestra del browser per eseguire una pulizia completa dei dati.

Ccleaner Browser si può scaricare gratuitamente dal sito ufficiale ed è compatibile con Windows 7, 8, 8.1 e 10.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
CCleaner si aggiorna automaticamente, anche se l'utente non vuole
CCleaner, pioggia di critiche per la raccolta dei dati degli utenti
CCleaner di Avast, come rimediare
Violazione di CCleaner, guai più gravi del previsto
Bucato CCleaner, gli hacker lo usano per diffondere malware

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

@ok_cian :clap: :clap: :clap:
27-4-2020 15:49

E' la sicurezza che tu venga spiato solo da loro. Sono molto gelosi dei loro dati, che tu generosamente produci e mantieni a titolo gratuito sui tuoi device. Perciò ti offrono di difenderli da altri spioni. Tanto non hai nulla da nascondere, giusto? Leggi tutto
15-4-2020 21:42

Io preferisco Wise Registry Cleaner. In particolare la versione che non si installa.
13-4-2020 10:36

Via CCleaner ti piazzava un cookie a tradimento con il quale telefonava a casa.Avast farà tanta fatica a riprendersi dalla figuraccia e da come gli eventuali utenti lo sentono sput*****o.
12-4-2020 23:15

{valaketovist}
Eh, Avast ormai si è compromessa, e riprendere la faccia non so se sarà possibile. Inoltre le varie 'difese' integrate nel browser, esattamente come quelle degli altri browser, costituiscono esse stesse il tracciamento del cliente. Un sistema astuto, a cui l'utente disinformat(ic)o non può certo... Leggi tutto
12-4-2020 16:26

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Utilizzi le licenze Creative Commons per i tuoi lavori?
Sì: le Creative Commons mi aiutano a diffondere il mio lavoro gratuitamente e ottenendone il credito.
No: non ho motivo di utilizzarle perché esiste già una legge sul copyright.
Sì: le Creative Commons mi consentono di diffondere il mio lavoro e di ottenere dei guadagni.
No: necessito di ricavare dei soldi dal mio lavoro, e le Creative Commons non mi aiutano in tal senso.

Mostra i risultati (364 voti)
Settembre 2020
Ransomware blocca ospedale, muore una paziente
Veicolo autonomo investe e uccide; guidatore accusato di omicidio colposo
Il bug più serio mai scoperto in Windows
Bug in Immuni vanifica l'efficacia dell'app
Facebook ti paga se disattivi l'account
Amazon cancella 20.000 recensioni fake
Samsung brevetta lo smartphone completamente trasparente
L'app che abilita il God Mode in Windows 10
Intel, i Core di undicesima generazione sorpassano Amd
Windows 10 e il bug che deframmenta di continuo gli Ssd
Agosto 2020
Windows 10 rimuoverà automaticamente le app meno utilizzate
Malware negli smartphone a basso costo ruba dati e denaro
Duplicare una chiave col microfono dello smartphone
Chrome, Url troncati per combattere il phishing
Tim e Wind Tre, crescono le tariffe
Tutti gli Arretrati


web metrics