Expedia, Booking, Hotels e altri: dati degli utenti visibili e accessibili

Nomi, indirizzi e numeri di carta di credito usati sulle maggiori piattaforme di prenotazione sono stati pubblicamente accessibili per anni. Ci sono anche i tuoi dati?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-11-2020]

hotel online furto dati

Oggigiorno chi voglia prenotare un hotel darà almeno un'occhiata alle offerte che si possono trovare online, e probabilmente lo farà sfruttando i siti dedicati più conosciuti come Hotels, Expedia, Booking e altri ancora.

Tutti e tre questi servizi hanno in comune un particolare: si appoggiano alla medesima piattaforma, un software che si chiama Cloud Hospitality ed è prodotto dalla spagnola Prestige Software e che gira su Amazon Web Services.

Secondo quanto riporta Website Planet, un problema nella configurazione nel bucket S3 utilizzato ha fatto sì che i dati degli utenti di quei servizi fossero visibili e pubblicamente accessibili.

Il problema non risiede quindi in qualche falla, ma in una configurazione errata del server, grazie alla quale dati che sarebbero dovuti restare segreti sono diventati pubblici.

A quanto pare il problema è tutt'altro che nuovo: Website Planet afferma che i dati ammontano a oltre 10 milioni di file di log (per un totale di oltre 24 GByte) che risalgono fino al 2013 e che contengono informazioni decisamente delicate.

Vi si trovano infatti non solo dati personali che un malintenzionato può sfruttare per un furto d'identità (nomi, indirizzi email, numeri di telefono) ma anche informazioni quali numeri di carta di credito completi di codice CVV e data di scadenza, oltre a informazioni dettagliate sulle prenotazioni portate a termine.

Al momento non è chiaro se le informazioni pubbliche siano state sottratte da qualche criminale informatico o se, per fatalità, nessuno ci abbia fatto caso fino a che la questione non è emersa.

In ogni caso, chiunque abbia usato un servizio online per prenotare l'hotel farà bene e tenere sotto controllo l'attività dei propri account, e anche quella del conto corrente.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Grrrrr.... :club: :club: :club: :dho: Leggi tutto
18-11-2020 21:24

{tipico dei tempi}
...e naturalmente Hotels, Expedia, Booking e gli altri, più la Prestige Software non avranno problemi legali, neé pagheranno per aver danneggiato un numero incalcolabile di persone.
11-11-2020 14:37

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanti cellulari hai cambiato negli ultimi cinque anni?
Nessuno, ho sempre lo stesso
Uno
Due
Tre
Quattro
Cinque
Tra sei e dieci
Più di dieci

Mostra i risultati (3456 voti)
Novembre 2020
Flash muore ma i giochini sopravviveranno nell'Internet Archive
Apple, multa milionaria per aver rallentato gli iPhone
Il malware che colpisce gli utenti dei siti porno
Google Foto, si va verso il servizio a pagamento
Expedia, Booking, Hotels e altri: dati degli utenti visibili e accessibili
L'aspirapolvere che recupera gli AirPod dalle rotaie
Open Shell riporta in vita il menu Start di Windows 7
WhatsApp, ora è più facile eliminare foto e video inutili
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
Tutti gli Arretrati


web metrics