Un’altra chiamata dai truffatori del finto “servizio assistenza Microsoft”



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-07-2021]

tech support

Stamattina ho ricevuto l'ennesima chiamata da un truffatore che si è spacciato esplicitamente per un rappresentante di Microsoft e ha cercato di intortarmi dicendo che il mio computer aveva dei problemi. L'ho fatta breve e l'ho avvisato che la chiamata veniva registrata e che ero un giornalista e sapevo che si trattava di un truffatore. Ha insistito lo stesso.

La chiamata proveniva (almeno in apparenza) dal numero britannico 0044 7902542748. La registrazione è qui sotto:

Valgono le solite raccomandazioni:

  • Ricordate che Microsoft non vi chiamerà mai per offrire assistenza tecnica non richiesta; è il cliente che deve chiamare se ha bisogno.
  • Diffidate di qualunque telefonata inattesa o di qualunque messaggio pop-up inaspettato che compaia sul vostro schermo di computer, tablet o telefonini.
  • Non telefonate a eventuali numeri che compaiono negli avvisi e non cliccate su inviti a scaricare software o effettuare scansioni del vostro dispositivo.
  • Non cedete mai il controllo del vostro computer a terzi se non siete in grado di confermare che si tratta di legittimi rappresentanti di un'azienda informatica di cui siete già clienti.
  • Se avete il minimo dubbio, prendete nota del nome e del numero della persona che vi ha contattato e segnalatelo alle autorità locali.

Ricordo infine che Microsoft ha una pagina apposita, disponibile anche in italiano, nella quale segnalare i dettagli di queste truffe:

https://www.microsoft.com/it-it/concern/scam

Ma attenzione: i captcha della pagina sono un incubo da risolvere. Ho appunto segnalato questo caso a Microsoft, ma alla fine ho dovuto rinunciare perché non riuscivo a decifrare i vari captcha. Tipo questo: due parole separate? Una sola? In che ordine? Questo genere di complicazione fa passare la voglia.

captcha

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Andare alla postale: Ok, fare quello che ha fatto Attivissimo: meglio, ma accendere il cervello è il minimo sindacale... :roll:
25-7-2021 14:05

Penso dovrebbero andare dalla postale, salvo che facciano di meno di quello che ha fatto Attivissimo. :wink: Leggi tutto
24-7-2021 19:53

Ma come si può cadere in un tranello cosi semplice e poco credibile, nessun servizio di assistenza tecnica chiama il cliente se il cliente non lo ha contattato per primo, non solo quello di M$...
20-7-2021 19:10

{Tirga}
E' accaduti anche a me. Io da romana diffido di ogni interlocutore che non ha acento romanesco, quindi ancor più di chi ha un evidente accento straniero anche se parla bene italiano. igurarsi poi di chi storpia le parole. Insomma fidati del tuo orecchio. E riattacca!
18-7-2021 12:37

{Fabrizio}
Dalla pronuncia inglese sembra più essere una di quelle prsone che dal Sudafrica adesca le facoltose signore per spillare danaro.
17-7-2021 18:21

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sei favorevole all'utilizzo dei tablet al posto dei libri di scuola?
Sì. L'iPad con i libri multimediali è una figata.
No. È una spesa in più a carico delle famiglie.
Sì. Salviamo gli alberi e inquiniamo con l'e-garbage.
No. I tablet hanno un'obsolescenza tecnologica che galoppa: dopo cinque anni, usati tutti i giorni, sarebbero completamente da buttare.
Sì. Cambia la forma ma non la sostanza e la qualità dell'insegnamento.
No. Gli studenti non imparerebbero più a prendere appunti su carta, a scrivere e a fare i conti a mente.
Sì, ma dalle scuole medie in avanti: alle elementari un bambino dovrebbe imparare a leggere su libri veri. Dovrebbe imparare a consultare l'indice in fondo al libro e a cercare dei documenti in una biblioteca vera e organizzarli, non a fare copia e incolla da internet.
No. Gli stessi docenti, in molti casi, non avrebbero la più pallida idea di come utilizzarli. Per non parlare del Ministero che dovrebbe decidere quali programmi si devono o non si devono usare.

Mostra i risultati (2734 voti)
Giugno 2022
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Toyota: cartucce di idrogeno per alimentare auto, case, droni
Maggio 2022
La Rete esce da TIM: nasce la Open Access italiana
DuckDuckGo consente a Microsoft di tracciare gli utenti
Russi saccheggiano trattori ucraini, che vengono brickati da remoto
Necrofinanza e criptovalute: lo scoppio di Terra/Luna
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Apple, Google e Microsoft svelano il sistema che eliminerà le password
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 25 giugno


web metrics