Antivirus, Microsoft Defender è tra i migliori

Test indipendenti premiano un po' a sorpresa il software predefinito di Windows.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-12-2021]

microsoft defender antivirus tra i migliori

Non sono pochi gli utenti di Windows che considerano con sospetto Microsoft Defender: si chiedono infatti se l'antivirus gratuito già fornito con il sistema operativo sia davvero efficace, e se lo si possa almeno paragonare alle versioni gratuite dei software di sicurezza più noti.

Per ragioni più emotive che concrete, molti decidono per sostituirlo con un altro prodotto (gratuito o a pagamento). Posto che la scelta è senz'altro legittima, resta tuttavia il dubbio: è davvero necessario farlo?

Secondo i test indipendenti condotti da AV-test, la risposta a questa domanda è un «No» piuttosto chiaro: messo alla prova, ha rilevato tutti gli attacchi di malware 0-day provenienti da Internet, e il 100% dei malware e delle minacce più diffuse nelle ultime quattro settimane.

Il prodotto di Microsoft s'è inoltre dimostrato "leggero" per quanto riguarda l'impatto del servizio di scansione in tempo reale sul caricamento delle pagine web: alcuni prodotti, anche diffusi e apprezzati come Avast rallentano la navigazione in maniera considerevole (del 39%, nel caso del citato Avast) quando messi alla prova con una configurazione hardware che AV-test definisce standard. Defender si limita a rallentare la navigazione del 7%.

L'antivirus predefinito di Windows si è rivelato invece più fastidioso dei concorrenti durante l'installazione delle applicazioni, operazione i cui tempi si allungano proprio a causa del suo intervento ben più di quanto succeda con altri programmi.

Dal punto di vista della protezione, però, chi usa Microsoft Defender può in sostanza dormire sonni tranquilli: i risultati lo pongono alla pari non soltanto con le alternative gratuite, ma anche con i prodotti a pagamento considerati.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Stuxnet, il virus informatico più distruttivo della storia
È morto John McAfee, creatore del popolare antivirus
Il bug di Windows Defender che intasa l'hard disk
E se l’antivirus veicolasse gli attacchi informatici?
Windows 10, bloccare la telemetria è una minaccia
Quando un attacco informatico causa scottature: cryptojacking
Windows 10, Defender dà i numeri dopo l'ultimo aggiornamento

Commenti all'articolo (5)

C'è sempre la soluzione Qubes-os che permette di usare programmi windows in sicurezza senza alcun antivirus: https://www.qubes-os.org/attachment/doc/r2b3-windows-seamless-1.png Si installa un Win7 e se ne usano i programmi: parliamo di lavorare documenti infetti con programmi bacatissimi, senza antivirus e senza infezione sul sistema... Leggi tutto
13-12-2021 20:22

Se le pecore si adattano e si adeguano la vedo dura contrastare M$... Leggi tutto
10-12-2021 16:54

Sarebbe utile sapere se Defender ha le qualità descritte nell'articolo anche nelle versioni di Windows non più supportate. Qualcuno ha dati al riguardo?
9-12-2021 07:27

direi che Android e Apple (ios/OS-X) non sono da meno. Certo, rimane Linux ma non è che lo si possa considerare come una soluzione per tutti.
5-12-2021 17:10

{gloire}
Già, il problema, gravissimo nel lungo periodo, di tutto l'ambiente Windows è che spinge con forza e prepotenza ad avere un unico riferimento: Microsoft.
4-12-2021 14:42

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale tra queste tecniche diffusamente utilizzate dagli hacker ti sembra la più pericolosa?
1. Violazione di password deboli: l'80% dei cyberattacchi si basa sulla scelta, da parte dei bersagli, di password deboli, non conformi alle indicazioni per scegliere una password robusta.
2. Attacchi di malware: un link accattivante, una chiave USB infetta, un'applicazione (anche per smartphone) che non è ciò che sembra: sono tutti sistemi che possono installare malware nei PC.
3. Email di phishing: sembrano messaggi provenienti da fonti ufficiali o personali ma i link contenuti portano a siti infetti.
4. Il social engineering è causa del 29% delle violazioni di sicurezza, con perdite per ogni attacco che vanno dai 25.000 ai 100.000 dollari e la sottrazione di dati.
5. Ransomware: quei programmi che "tengono in ostaggio" i dati dell'utente o un sito web finché questi non paga una somma per sbloccarli.

Mostra i risultati (2453 voti)
Gennaio 2022
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Windows 11 sbaglia a mostrare i colori
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 24 gennaio


web metrics