Telefilm, chi scarica di più

Pubblicata la classifica dei paesi pirata e dei telefilm più piratati. I produttori TV faranno gli stessi errori dei discografici?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-02-2005]

Salvate Star Trek

I più assidui scaricatori di telefilm del mondo sono gli inglesi, secondo un rapporto pubblicato dalla società di monitoraggio Envisional. A livello mondiale, i britannici rappresentano il 18,5% del totale; seconda si piazza l'Australia, con il 15,6%, mentre il terzo posto spetta agli USA (7,3%). Nei paesi UE, il Regno Unito svetta con un massiccio 38,4% di scaricamenti televisivi.

Sempre secondo Envisional, lo scaricamento di programmi TV è aumentato del 150% nell'ultimo anno. Il pubblico online dei telefilm ha raggiunto ormai dimensioni più che significative: in media, una puntata di 24 viene scaricata da quasi centomila persone, mentre serie come Desperate Housewives raggiungono oltre 600.000 scaricamenti a puntata. La fantascienza la fa da padrona nella top ten dei telefilm più scaricati, aggiudicandosi ben cinque posti (Stargate Atlantis, Enterprise, Stargate SG-1, Smallville e Battlestar Galactica).

La classifica dei paesi più "pirateschi" e dei telefilm più piratati si spiega facilmente: i primi tre paesi sono tutti anglofoni, e quindi hanno la maggior facilità nel fruire dei telefilm prodotti in inglese (non devono attendere doppiaggio o sottotitolatura), e sono nel contempo fra i meglio connessi alla Rete. E' inoltre abbastanza logico che chi è appassionato di computer e nuove tecnologie, almeno quanto basta per imparare a scaricare un telefilm, sia naturalmente attratto dalla fantascienza.

Come riferito da Ben Coppin di Envisional alla BBC, "oggi scaricare un telefilm piratato è facile come programmare un videoregistratore", e nonostante gesti vistosi come il banner "puoi cliccare, ma non puoi nasconderti" che l'MPAA (associazione dei produttori cinematografici statunitensi) ha fatto affiggere sul sito Lokitorrent che forniva link a telefilm da scaricare, ormai il fenomeno è inarrestabile. E' ora, secondo Envisional, che chi fa televisione accetti la situazione e trovi il modo di sfruttarla, evitando gli errori commessi dall'industria del disco:

"il numero di persone che cercherà di soddisfare le proprie esigenze televisive in questo modo non potrà che aumentare. Da un lato, non mancano le opportunità di sfruttamento di questo spazio da parte delle società di produzione televisiva, che potrebbero offrire i propri episodi per lo scaricamento a un costo modesto in contemporanea con la loro messa in onda, nella stessa maniera in cui iTunes di Apple ha dimostrato che l'acquisto della musica online può avere successo. Dall'altro, le società di entertainment devono diventare consapevoli dei pericoli insiti nella perdita del loro pubblico di base, sottratto da un metodo di diffusione che è gratuito, non regolamentato e aperto a chiunque abbia una connessione a Internet".

Frase da incorniciare negli uffici dei produttori di mezzo mondo. E' infatti inutile considerare "pirati" questi scaricatori, anche se lo sono secondo la legge sul diritto d'autore: sono fan, che si trovano troppo spesso costretti ad attendere mesi (talvolta anni) per vedere localmente le proprie serie preferite, e che troppo spesso le vedono maciullare da palinsesti partoriti da una scimmia in preda all'ecstasy.

Sono fan che, se soltanto ci fosse un modo legale per vedere e sostenere economicamente la loro serie preferita, pagherebbero più che volentieri. Per dirla in termini comprensibili anche al produttore televisivo medio: non sono pirati, sono un mercato vergine. Lo testimonia la colletta fatta dai fan di Enterprise per salvare la propria serie preferita dalla cancellazione, raccogliendo in breve tempo oltre 35.000 dollari che verranno usati in parte per acquistare un'intera pagina sul Los Angeles Times.

A quando, allora, un iTVShow? La mia carta di credito è già pronta.

Debug (22/2/2005): La versione originale di questo articolo conteneva un'imprecisione riguardo al costo della pagina sul LA Times. Grazie al lettore Massimiliano per averla snidata.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Paolo Attivissimo

Commenti all'articolo (5)

Si', ma devi abbonarti al loro servizio Tv.
16-11-2008 09:41

Ciao ragazzi Volevo sapere se è confermata la grande notizia che ho letto sui pezzi di rai click che sono disponibili per gli utenti fastweb perchè io sono fastweb e la cosa mi interessa molto
14-11-2008 21:21

Massimiliano
Piccola imprecisione Leggi tutto
22-2-2005 09:27

Necessita' per gli anime Leggi tutto
21-2-2005 23:49

Spesso è la necessità Leggi tutto
21-2-2005 16:24

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Cosa ne pensi degli oggetti volanti non identificati?
Sono bufale.
Sono navi spaziali extraterrestri.
Sono esperimenti segreti di alcuni governi.
E' attività demoniaca.

Mostra i risultati (3175 voti)
Dicembre 2019
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Wind Tre, con l'anno nuovo aumentano le bollette
Tutti gli Arretrati


web metrics