Mac OS X Tiger, prime impressioni

Il nuovo sistema operativo di casa Apple introduce ulteriori migliorie ma ha qualche problema di dentizione



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-05-2005]

[immagine della confezione di Tiger]

Per chiunque venga dal mondo Windows, trovarsi un aggiornamento del sistema operativo che rende più veloce il computer è un'esperienza sconcertante. Già questo primo impatto con Mac OS X Tiger, il nuovo sistema operativo per i computer Apple, predispone a un giudizio positivo, ma la domanda fondamentale a cui rispondere è diversa: vale 129 euro o conviene investire quegli euro in un Mac nuovo con Tiger preinstallato?

La mia impressione è che conviene l'acquisto di un Mac con Tiger preinstallato e che l'upgrade di un Mac preesistente (che usa Panther) sia poco vantaggioso, a meno che vi sia in Tiger qualche funzione di cui non potete fare a meno.

In un certo senso, Apple in questo caso è vittima del proprio successo, perché Panther era già un ottimo sistema operativo, anni avanti rispetto a Windows XP (e probabilmente anche rispetto a Longhorn, che continua a perdere funzioni per strada nel tentativo di rispettare la data di uscita prevista, ossia fine 2006).

Nel mio caso, però, c'era in Tiger una funzione di cui non potevo fare a meno: la ricerca istantanea nei file. Immaginate che Google sia in grado di leggere il vostro disco rigido: digitate una qualsiasi parola, e vi vengono elencati istantaneamente tutti i file che la contengono. Questo è Spotlight, forse la novità più vistosa di Tiger. Il suo pregio, rispetto a sistemi analoghi per Windows come il Google Desktop Search, è che non rallenta la macchina ed è presente in ogni applicazione di Tiger.

Il bello è che la ricerca è interattiva: viene eseguita man mano che si digita la parola chiave. E' un'esperienza da provare per apprezzare. Anche se siete morbosamente ordinati nel riporre i vostri file, c'è sicuramente qualche documento che fate fatica a trovare o qualche cosa che avete scritto e non ricordate più in che file l'avete memorizzato: Spotlight è la vostra salvezza.

Questa funzione, infatti, legge il contenuto (testo e metadati) delle immagini JPEG, PNG, TIFF e GIF, dei file audio MP3 e AAC, dei filmati QuickTime, dei documenti PDF, Word ed Excel, le e-mail di Mail, i contatti della Rubrica Indirizzi e le note di iCal, e molto altro ancora. Purtroppo non gestisce altri client di posta, come Thunderbird, e non supporta suite alternative come OpenOffice.org né i file ZIP, ma è solo questione di tempo, dato che Apple permette di scrivere plug-in per estendere Spotlight.

Per i patiti della privacy, che temono che una ricerca possa rivelare troppo, è possibile definire delle cartelle private che non verranno viste da Spotlight. Stranamente, nei miei test anche la Scrivania è fra queste cartelle invisibili, ma se aggiungo dei metadati a un file presente sulla Scrivania, Spotlight lo trova. Nonostante queste limitazioni iniziali, Spotlight è comunque una tecnologia che aumenta l'efficienza del lavoro al computer.

Tiger, ovviamente, non ha portato soltanto l'innovazione di Spotlight: per esempio, c'è finalmente un firewall che supporta facilmente lo stealth mode, il browser Safari supporta l'RSS, Automator permette di comporre "programmi" per automatizzare le operazioni ripetitive, il caricamento dei programmi X11 è molto più veloce, i Widget (mini-applicazioni che vivono in una schermata semitrasparente separata) sono utilissimi e faranno schiattare d'invidia gli utenti Windows in termini di grafica e semplicità d'uso, e c'è un look più pulito in molte funzioni e applicazioni di base; anche il supporto per le periferiche è migliorato notevolmente. E c'è molto altro che non descrivo qui per limiti di prolissità.

Ma non è tutto rose e fiori. Molti dei widget non sono stati localizzati in italiano (è bello avere un widget che fa da dizionario d'inglese, ma un dizionario italiano sarebbe stato molto più pratico); la sintesi vocale è soltanto in inglese; molti default vengono ripristinati, per cui ci vuole del tempo per riportarli alle personalizzazioni che avevate scelto (il browser di default, gli effetti sonori, le assegnazioni dei file alle applicazioni, la condivisione Windows).

Se devo dire qual è stata la parte peggiore dell'upgrade a Tiger, è che varie applicazioni hanno smesso di funzionare, in perfetto stile Service Pack 2. DoubleCommand, un programmino che uso per rendere la tastiera Mac più simile a quella Windows standard, non va più. Quicktime 7, altra novità di Tiger, richiede di pagare ancora se si vuole la versione Pro anche se si è già pagata la versione precedente, per cui per avere un player a tutto schermo bisogna ricorrere a player esterni come VLC (e questa mi sembra una vera taccagneria da parte di Apple). Il mio client Bittorrent abituale è schiattato, e ho dovuto sostituirlo con un client Bittorrent alternativo, Azureus. Istantanea, il programma di cattura delle schermate integrato in Mac OS X, si rifiuta di catturare selezioni dello schermo.

Indubbiamente molte di queste magagne (nonostante le quali Mac OS X rimane largamente superiore al prodotto Microsoft) verranno corrette nei prossimi mesi. Per questo consiglio a chi è interessato di aspettare ad acquistare e di non buttarsi a capofitto nell'ultimo parto di casa Apple. Vista la spesa, conviene tenere quei 129 euro come acconto per il prossimo Mac.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Paolo Attivissimo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 20)

Gio
Tiget su iMac DV400 Leggi tutto
20-7-2005 08:14

Luca Ajroldi
Mac OS Tiger Leggi tutto
25-5-2005 16:36

riko
Riguardo Double Command Leggi tutto
17-5-2005 21:18

compatibilità windows Leggi tutto
10-5-2005 16:25

Per vedere i filmati a tutto schermo con QuickTime esistono diversi programmini, tra i quali ricordo Xinema, ma non so se sono compatibili con Tiger e QT7. Ma se non lo sono ancora, lo saranno presto!E comunque con Qt è sempre stato così, anzi il prezzo di QT 7 Pro è sceso rispetto al 6 pro. Certo che il full screen non... Leggi tutto
10-5-2005 02:13

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanto usi il tablet?
Molto. Ce l'ho sempre con me.
Almeno una volta al giorno.
Non tutti i giorni.
Raramente.
Non lo uso quasi mai.
Non ho un tablet.

Mostra i risultati (2081 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics