Ritardare il passaggio al digitale terrestre

Alcune associazioni dei consumatori chiedono di rinviare il passaggio definitivo delle trasmissioni tv sul digitale terrestre per evitare alle famiglie italiane questi nuovi costi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-05-2005]

Le due associazioni dei Consumatori Adiconsum e Movimento Difesa del Cittadino chiedono ufficialmente al Governo il rinvio del cosidetto "switch-off" previsto per il prossimo dicembre 2006, cioè il passaggio definitivo delle trasmissioni televisive sul digitale terrestre.

Secondo le due associazioni, dal 31 dicembre 2006 ventuno milioni di famiglie italiane dovranno letteralmente buttare i propri televisori analogici (43 milioni) prvi di decoder, che però vengono ancora venduti ai cittadini. Si calcola che, per continuare a vedere la televisione, ogni famiglia dovrà dotarsi di un decoder con costo pari a 100-150 euro, per un totale di circa 2 miliardi di euro. Questo in piena recessione, come certificano i dati Istat di questi giorni.

Adiconsum e MDC chiedono perciò che il passaggio dall'analogico al digitale sia più graduale e che ogni consumatore sia libero di decidere quale operatore scegliere, senza privilegi o discriminazioni. Chiedono anche il rispetto della legge che prevede un decoder unico, dicendo no a un decoder diverso per ogni emittente e che eventuali incentivi statali vengano previsti solo per un decoder unico che permett di ricevere segnali tv e radio e permetta l'accesso ai servizi di pubblica utilità.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 22)

Daniele
TELEvisore e internet Leggi tutto
17-5-2005 02:12

Andrea Sacchini
Ben venga dicembre 2006. Leggi tutto
16-5-2005 23:03

Scatenauto
X Commento [19] Leggi tutto
14-5-2005 13:07

il digitale fa bene solo a pochissimi Leggi tutto
14-5-2005 12:45

Corrado
tra i 2 litiganti Leggi tutto
13-5-2005 19:22

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il motivo principale che ti può far desistere (oppure no) dal compiere un acquisto online?
La scarsa accessibilità del sito di ecommerce.
I tempi di consegna non certi.
La scomodità di dover rimanere a casa o di dover concordare la consegna con il corriere.
La possibilità che il pacco vada perso, se la spedizione non è tracciata.
La poca fiducia riposta nel negozio online.
Il prezzo maggiore del prodotto.
Le spese di spedizione elevate.
Il sovrapprezzo applicato per la spedizione contrassegno.
La scomodità di dover rispedire il pacco qualora la merce ricevuta sia danneggiata o difettosa.
La maggior difficoltà a far valere le condizioni di garanzia.
L'impossibilità di trattare sul prezzo o di chiedere uno sconto.
La poca fiducia riposta nei sistemi di pagamento online disponibili.

Mostra i risultati (2325 voti)
Settembre 2021
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Windows 11, svelata la data di lancio
Agosto 2021
La barra di Windows 11 è di proposito peggiore di quella di Windows 10
Violati i server TIM, password degli utenti a rischio
Windows 11, disponibile la prima ISO ufficiale
Microsoft: disabilitate il sistema di stampa di Windows (di nuovo)
Google taglia gli stipendi a chi sceglie il telelavoro
Gli iPhone scansioneranno tutte le foto alla ricerca di pedopornografia
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 26 settembre


web metrics