Salviamodanny è soltanto la pubblicità di un film

Ennesimo esempio di marketing virale via Internet: un sito approfitta dei buoni sentimenti per pubblicizzare un film.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-05-2005]

immagine tratta da Salviamodanny.org

"Questa è la tragedia di Danny, per chi non lo conosce è uno dei grandi campioni delle lotte clandestine. Danny è un ragazzo di origini cinesi...Ecco quello che molti di noi non hanno voluto vedere fino ad oggi: Danny vive come uno schiavo. Vive letteralmente come un cane, incatenato, bastonato e nutrito con carne cruda. I suoi sogni sono legati a una catena di ferro."

Inizia così Salviamodanny.org, un sito che afferma di voler salvare un lottatore "strappato dalla sua famiglia quando non aveva ancora 5 anni" e che "da allora vive come uno schiavo di padroni il cui unico scopo è arricchirsi senza scrupoli. Danny era un ragazzino estroverso, sensibile, forte, con un talento innato per la musica. Oggi il suo cuore d'oro è prigioniero in un umido scantinato, maltrattato e allenato solamente per uccidere.".

Il titolare del sito, Luigi Latana, afferma di averlo attivato per denunciare questa tragedia dello sfruttamento, ma forse aveva in mente un altro tipo di sfruttamento: quello della Rete, e del buon cuore della gente, per fare pubblicità.

Infatti l'appello di Salviamodanny.org ha generato uno spontaneo passaparola fra gli utenti di Internet, che si segnalano a vicenda il sito e si commuovono di fronte all'ennesima dimostrazione di brutalità. Ma dietro Salviamodanny.org c'è, a quanto pare, soltanto una macchina pubblicitaria: sarebbe una réclame per il prossimo film di Luc Besson, intitolato Danny the Dog o Unleashed.

La trama del film di Besson, infatti, ricalca esattamente la storia descritta da Salviamodanny.org, persino nel nome dello schiavo lottatore, ambientandola però in Scozia. I dati pubblicamente disponibili dell'intestatario del sito, inoltre, sembrano essere almeno in parte di fantasia, considerato che l'intestatario si chiamerebbe La Tana e abiterebbe in via dell'Orso a Roma. Una coincidenza piuttosto sospetta.

Infine, è altamente sospetto il fatto che almeno una delle immagini pubblicate da Salviamodanny.org sia una versione sfocata di un fotogramma del film di Besson.

Zeus News ha tentato di contattare l'intestatario del sito ma non ha finora ricevuto conferme o smentite. Ringrazio un lettore, Sergio C., per la segnalazione di questo caso di marketing virale piuttosto discutibile.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Paolo Attivissimo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 20)

ILO
FREGATURE? Leggi tutto
21-7-2005 10:24

il defacciamento è un ulteriore pubbicità al film (notare la grafic aidentica).
12-7-2005 02:32

paulista
ho visitato il sito, sembra defacciato. oppure è solo la seconda parte della campagna di marketing?
10-6-2005 19:07

ferenkileen
è stato defacciato Leggi tutto
7-6-2005 19:23

rex
IL SITO DEL FILM Leggi tutto
24-5-2005 19:19

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi consigli ritieni più importante per una vacanza all'insegna della sicurezza?
Aggiornare il sistema operativo, i programmi installati e le applicazioni, eliminando così eventuali falle di sicurezza già scoperte.
Evitare di usare WLAN pubbliche (in hotel, Internet Café, aeroporto...): solitamente sono protette in maniera inadeguata e i dati possono essere spiati. Meglio utilizzare una connessione mobile UMTS.
Evitare di fare online banking in vacanza e non scaricare o salvare dati personali e sensibili su Pc pubblici.
Creare un indirizzo ad hoc per inviare cartoline elettroniche via email, da disattivare al rientro qualora venisse compromesso.
Impostare una password all'accensione su smartphone e tablet e un PIN per lo sblocco della tastiera.
Fare il backup del notebook o del netbook che si porta in vacanza, crittografando i dati per limitare i danni in caso di furto.

Mostra i risultati (1799 voti)
Dicembre 2021
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 8 dicembre


web metrics