La TV Svizzera in DTT

Da metà 2006 le trasmissioni della TV della Svizzera Italiana passeranno dall'analogico al digitale. Gli italiani potranno continuare a riceverla?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-11-2005]

La RTSI, la Radio Televisione della Svizzera Italiana, dalla metà del 2006 cesserà di trasmettere in analogico e passerà al digitale terrestre. La piccola emittente di lingua italiana è da sempre molto apprezzata dal pubblico del nostro paese, quello del Nord che può riceverla, per le sue trasmissioni di informazione particolarmente obiettive e indipendenti. Prima che in Italia ci fossero delle TV alternative alla Rai e ora in tempi di non elevatissimo pluralismo dell'informazione Televisiva, infatti, l'emittente elvetica rappresenta una chance in più per molti italiani.

Negli ultimi anni, peraltro, ricevere la TV svizzera in Italia è divenuto sempre più difficile poiché le frequenze sono state spesso occupate da radiotelevisioni private locali con la legittimazione di diverse sentenze della magistratura italiana che in varie occasioni ha definito l'emittente elvetica una "televisione extracomunitaria" perché situata fuori dal territorio dell'Unione Europea. Ma il rischio, ora, è quello di vederla più.

Mediaset e RTSI sarebbero in trattativa per una finestra sul digitale terrestre della TV del Biscione, limitata alle produzioni RTSI con esclusione di film e sport per i quali i diritti RTSI sono limitati al solo territorio svizzero. Si tratta di una buona notizia, anche se finora è mancato un intervento chiaro sia del Ministero delle Comunicazioni che della stessa RAI al fine di arricchire il palinsesto degli italiani con una TV di qualità eccellente come quella dei nostri "cugini" che vivono dall'altra parte del Lago Maggiore.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 20)

E' verissimo...purtroppo. Leggi tutto
11-11-2005 12:55

Beh, io fondamentalmente rimpiangerò la TV Svizzera per i film...Li trasmettono interamente senza interruzioni pubblicitarie (salvo fine primo tempo)...a partire da rai1 per arrivare a Italia1 è più il tempo della pubblicità che quello reale del film...(nel tempo che su Italia1 si vede 1 film sulla TS1 se ne vedono... Leggi tutto
11-11-2005 09:24

ok, ci informiamo (questa non la so). al massimo ci si sintonizza tutti su una tv regionale che stia trasmettendo qualche documentario... probabilmente però hai ragione: le statistiche le fanno sul numero di tv accese... :yuppi: ho trovato un gregario: non lasciamo cadere nel vuoto questa faccenda, cerchiamo altri accoliti e andiamo... Leggi tutto
11-11-2005 02:03

Non so come consideri l'auditel il caso di chi spegne il televisore. Forse le loro statistiche sono "il 30% dei televisori accesi erano sul canale che trasmeteva il Grende Fratello." In questo caso spegnendo il televisore ci si porrebbe automaticamente fuori dal campione dell dell'auditiel Leggi tutto
10-11-2005 21:32

getto il sasso e nascondo la mano: perchè, invece di piangere gli ottimi programmi di una televisione straniera che fra breve non riusciremo più a ricevere, non facciamo qualcosa di utile per migliorare la qualità delle nostre televisioni? quasi tutti gli utenti registrati dell'olimpo parlano male della nostra tv (me compresa): e se... Leggi tutto
10-11-2005 21:22

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te, come bisogna definire chi commette intrusioni informatiche?
un hacker
un cracker
un grissino

Mostra i risultati (4468 voti)
Aprile 2020
Tanti invocano l'app anti-coronavirus
Coronavirus, ragazzini si divertono a creare malware in tema
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Tutti gli Arretrati


web metrics