Telecom Italia e la "vendita a tutti i costi"

Il sindacato Cobas dei lavoratori Telecom Italia del Lazio ha proclamato uno sciopero contro la campagna di vendita indiscriminata che coinvolge i tecnici della manutenzione.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-05-2006]

Vendere, vendere, vendere! Foto di Nicky Casey

Utilizzare i pochi tecnici rimasti in Telecom Italia, dopo anni di pensionamenti anticipati e dimissioni incentivate, addetti alla manutenzione e all'assistenza in caso di guasti per vendere sempre e comunque videotelefoni e cordless, trascurando il peggioramento dei tempi di riparazione. Contro questa strategia aziendale il sindacato autonomo Cobas dei lavoratori Telecom Italia del Lazio ha proclamato uno sciopero di 15 minuti al giorno, dal 19 al 24 Maggio.

Afferma il comunicato sindacale dei Cobas:

I responsabili dei reparti dell'assistenza tecnica non fanno altro che ripetere che "la vendita deve procedere a qualsiasi costo". L'insistenza di capi e capetti non è disinteressata perché "se vendi il tuo capo guadagna molto di più, se guadagna ti farà lavorare sereno ...altrimenti vieni trasferito, vieni pressato, la tua vita lavorativa diventa un inferno".

Ci sono ormai decine di testimonianze su episodi e responsabilità di questo gioco al massacro: ai tecnici viene "imposto" di vendere a qualsiasi costo; vengono forniti nomi di clienti a cui telefonare per proporre Aladini, videotelefonini, centralini, contratti ADSL...; alcuni tecnici vengono distaccati dalla normale attività lavorativa per fare attività di call-center e piazzare prodotti; altri si ritrovano caricate vendite che non hanno mai realizzato; ai clienti viene detto di tutto pur di riuscire a vendere..."

Bisogna aggiungere poi che per i prodotti venduti dai tecnici viene generalmente applicato il listino "ufficiale", mentre basta farsi un giro per i negozi di telefonia di molte città italiane per trovare videotelefoni, cordless Aladino e altro a prezzi inferiori anche del 50%, oppure su Internet a prezzi ancora più bassi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (2)

{Eurostar}
Azienda di servizi Leggi tutto
24-7-2006 11:52

VENDITA A TUTTI I COSTI Leggi tutto
15-5-2006 11:54

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Negli spazi per i commenti alle notizie, in che modo si comportano i maggiori siti di informazione online?
Sono eccessivamente censori. Se i loro articoli subissero lo stesso trattamento, accuserebbero di dittatura.
Mostrano una spudorata tendenza a privilegiare i commenti favorevoli alle loro linee editoriali.
Si limitano alle normali regole del vivere civile e delle leggi in vigore.
Danno importanti spazi e a volte dovrebbero contenere gli "ardori" dei commentatori con maggiore decisione.
Sodoma e Gomorra! Va bene la libertÓ d'opinione ma c'Ŕ un limite a tutto.

Mostra i risultati (1369 voti)
Ottobre 2019
MacOS Catalina, controllate le applicazioni prima di migrare
Il Galaxy S10 si sblocca con qualsiasi impronta
Windows 7 a fine vita, Microsoft importuna coi pop-up
Linux, seria falla nel comando sudo
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Tutti gli Arretrati


web metrics