Scegliere un lettore Dvd

Non si ferma la rincorsa alla ricerca del "meglio del meglio" e tra i consumatori cresce l'incertezza circa la scelta più opportuna.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-03-2007]

DVD player

Gli ultimissimi lettori DVD non cessano di stupire per il livello tecnico raggiunto. Praticamente in grado di leggere qualsiasi formato musicale o d'immagine digitale, si sono infine adattati ai diversi standard dell'home cinema tanto da rendere poco agevole ai non iniziati la ricerca delle opportune connessioni sul pannello posteriore. D'altra parte la rapida evoluzione rende difficile rinunziare a una funzionalità o un'opzione di cui magari oggi non sentiamo la mancanza ma che potrebbe rivelarsi utile o addirittura essenziale nel breve periodo.

La rincorsa dell'hardware verso offerte più ampie tende naturalmente a far levitare i prezzi e crea comunque non poche incertezze anche nel consumatore più informato. Alcuni lettori offrono già un certo grado di alta definizione con funzioni di upscaling promettendo il raggiungimento anche di 1920x1080 pixel per cui, in attesa della definizione dello standard che si affermerà tra i contendenti HD-DVD e Blu-ray e del successivo graduale abbassamento dei costi, la scelta di un lettore avanzato e basato sulla attuale tecnologia potrebbe assere una scelta azzeccata.

Anche perché la scelta tra i due contendenti della HD non sarà definita a breve; i non giovanissimi ricorderanno che anni addietro il sistema di cassette VHS si affermò a spese del concorrente Philips, sicuramente più avanzato dal punto di vista tecnologico, solo perché scelto dall'industria del... porno; e non possiamo escludere che anche per l'alta definizione le scelte del mercato saranno poco coerenti con le migliori e più avanzate realizzazioni.

In attesa, meglio accontentarci del presente, anche perché oggi l'ingresso all'alta definizione nel salotto di casa nostra è salato: 1000 euro (e oltre) per i soli lettori e non è una cifra da poco, specie quando sia ancora scarsamente valutabile la differenza di resa tra il vecchio e il nuovo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

il "meglio" fino al "nuovo meglio" Leggi tutto
15-3-2007 21:13

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Fidanzati sospettosi o inguaribili diffidenti, qual è la vostra arma preferita tra quelle che Facebook mette a disposizione di voi gelosoni per controllare il vostro partner?
I cuoricini in bacheca: un segno per far sentire sempre e dovunque la propria presenza, nonché un espediente per marcare il territorio del partner.
L'applicazione "Chi ti segue di più?": bisogna convincere il partner a usare questa applicazione (apparentemente innocua) per scovare eventuali vittime da annotare sulla propria black list.
Facebook Places: permette di taggare compulsivamente il partner e rendere noto al mondo intero il fatto che lei e il suo lui si trovano sempre insieme.
L'auto tag nelle foto: indispensabile strumento per essere certi di ricevere notifiche qualora un'altra persona osasse commentare o piazzare "Mi piace" alle foto del/della partner.
I commenti minatori: il simpatico approccio ossessivo-compulsivo verso chi tagga il partner o ne invade la bacheca. Di solito consiste in un discreto: "Che bello il MIO amore!"
Il profilo Facebook in comune: un unico profilo scoraggia anche il più audace dei rivali dal tentare un approccio.
La password nota al partner: Della serie: "Amore, se non mi nascondi niente allora posso avere la tua password?". Nessun messaggio di posta, commento o notifica è al sicuro.
Il tasto "Rimuovi dagli amici": una volta in possesso della password del partner, qualsiasi rivale dalla foto profilo provocante o la cui identità è sconosciuta verrà subito rimosso dagli amici.
La trappola: spacciandosi per il partner (password nota), si inizia a contattare i presunti rivali e testare le loro intenzioni con domande e allusioni per far cadere in trappola anche i più astuti.
Il Mi piace minatorio: post, foto, tag, nuove amicizie sono regolarmente marchiati da un Mi piace del partner. Dietro una parvenza di apprezzamento, dimostrano quanto in realtà NON piaccia l'elemento.

Mostra i risultati (397 voti)
Dicembre 2019
Il preservativo per i dispositivi USB
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Il malware fileless che attacca i Mac
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Tutti gli Arretrati


web metrics