Le poste sul cellulare

Poste Italiane sarà il primo operatore telefonico mobile virtuale, in accordo con Vodafone.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-03-2007]

Il primo operatore telefonico mobile virtuale saranno le Poste Italiane: pur non avendo una rete propria, acquisteranno numeri e traffico da Vodafone e lo rivenderanno, con il proprio marchio, agli utenti dei 14.000 uffici postali italiani.

Poste Italiane dimostra così di avere una forte dinamicità e di non essere più il vecchio carrozzone burocratico statale, bruciando sul tempo colossi come le Coop e Conad - che presto scenderanno anch'esse in campo come gestori mobili virtuali.

Oggi al vertice delle Poste c'è Massimo Sarmi, già direttore generale di Tim, mentre a capo del personale c'è Claudio Picucci, che prima era a capo del personale di Tim; eppure non hanno esitato ad accordarsi con lo storico concorrente Vodafone, essendo Tim forse già impegnata con Coop.

C'è da chiedersi quanto la mission delle Poste sia coerente con questo piano, in un momento in cui la situazione del recapito postale in intere zone del Nord-Ovest e del Nord-Est del Paese è in forte sofferenza a causa di croniche carenze di personale, nonostante le Poste siano in attivo; questo ha prodotto addirittura numerose denunce di utenti per interruzione di pubblico servizio, interrogazioni parlamentari e proteste ferme di sindaci, presidenti di provincie, prefetti. Verrebbe da dire: "Meno messaggini e più cartoline e giornali recapitati puntualmente, grazie"

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Bernabè lascia, forse Sarmi al suo posto

Commenti all'articolo (1)

sempre meno sicurezza Leggi tutto
27-3-2007 13:42

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hai una carta fedeltà o di raccolta punti?
Ebbene sì, ne ho diverse. E non ci trovo niente di male.
Mi sono lasciato infinocchiare. Ne ho qualcuna e mi vergogno un po'.
Lungi da me!

Mostra i risultati (2477 voti)
Ottobre 2020
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Windows 10 avvisa l'utente se un SSD sta per morire
Windows 10 e i driver che vengono dal passato
Settembre 2020
Se tutte le auto fossero elettriche, quanta energia in più servirebbe?
Tutti gli Arretrati


web metrics