Lo scandalo della fibra ottica a Milano

La Moratti ha venduto Metroweb per 32 milioni di euro; adesso i nuovi proprietari affittano la rete Metroweb in fibre ottiche a Telecom per 50 milioni di euro.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 31-05-2007]

Il Pirellone di Milano (foto di Rob Derobertis)

Per l'opposizione in Consiglio Comunale a Milano, la vendita di Metroweb (la società a partecipazione comunale che possiede la rete a fibre ottiche) a una cordata straniera è sempre stata giudicata una grave svendita di un asset pubblico.

Metroweb doveva essere valorizzata per portare vantaggi a tutti i milanesi, quei milanesi che con i propri soldi avevano finanziato la realizzazione della rete, che aveva permesso il decollo di Fastweb (oggi di proprietà dello Stato svizzero), soffrendo anche anni di traffico e buche a causa dei lavori di posa dei cavi.

La vendita era stata decisa dal sindaco di centrodestra Albertini e la Moratti, arrivata ormai a cose fatte, non se l'era sentita di bloccare tutta l'operazione, in parte per non pagare penali salatissime che un contratto capestro prevedeva, in parte perché le facevano comodo i soldi freschi per il bilancio comunale, senza dover ricorrere a nuove tasse.

Secondo Davide Corritore, esperto di informatica, diessino e vicepresidente del consiglio comunale di Milano, anziché vendere la fibra ottica pubblica si sarebbe potuto dare "Internet gratis a tutti", cioè rendere Internet un diritto fruibile gratis da tutti milanesi. Per la Moratti la rete a fibre ottiche era una tecnologia ormai superata e il prezzo di 32 milioni di euro per vendere la quota comunale di Metroweb era quello giusto.

Ora i nuovi azionisti privati di Metroweb affittano la rete a Telecom Italia, che vuole portare la banda larga con 50 Mbit/s in 70.000 case e uffici milanesi in centro e lo fanno per 50 milioni di euro.

In considerazione anche delle grandi difficoltà che l'opposizione di centrosinistra ha avuto per poter acquisire gli atti della trattativa su Metroweb, acquisiti solo tardivamente, è possibile che ora l'opposizione intraprenda la via giudiziaria, chiedendo alla Procura di Milano di fare piena luce sulla vicenda.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Enel acquisisce Metroweb, battuta Telecom Italia

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Scandalo fibra ottica a Milano Leggi tutto
11-6-2007 15:26

perchè, qualcuno ha forse affermato il contrario? la foto del pirellone potrebbe essere stata messa lì per simboleggiare la tecnologia di milano, o per auspicare un intervento della regione nell'affare metroweb, o per qualche altro motivo. non l'ha mica scritto il medico che bisogna mettere per forza una foto del comune di milano... Leggi tutto
8-6-2007 22:34

{utente anonimo}
il pirellone Leggi tutto
8-6-2007 13:48

si chiamava progetto "Socrate" e furono spesi 15.000 miliardi di lire dell'epoca, cioè dei contribuenti poiché Telecom era ancora dello Stato. Il progetto Socrate fu abbandonato poiché la nuova tecnologia ADSL permetteva di portare la banda larga (certamente molto più lenta della fibra ottica) sul vecchio doppino di rame e a... Leggi tutto
6-6-2007 10:33

Sarò sincero: Leggi tutto
1-6-2007 18:31

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Cosa utilizzi per inviare messaggi privati?
Uso varie applicazioni su qualsiasi dispositivo disponibile
Uso varie applicazioni sui miei dispositivi
Uso solo applicazioni affidabili su dispositivi di fiducia
Non invio messaggi privati online

Mostra i risultati (954 voti)
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 30 novembre


web metrics