Il malware si evolve, colpiti anche i giocatori

Nel presentare Norton Antivirus e Internet Security 2008, Symantec fa il punto sulla sicurezza e individua nuovi target a rischio.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-09-2007]

Foto di Gregor Novak

Symantec, nel presentare le nuova versione del Norton Antivirus 2008 e di Norton Internet Security, ha fato il punto sulla situazione del malware a livello mondiale.

Nell'ultimo anno c'è stato un aumento esponenziale delle minacce: sono stati oltre 212mila i nuovi malware, con un incremento di oltre il 187 per cento rispetto all'anno precedente. Gli attacchi sono sempre piú mirati a ottenere un vantaggio economico: dall'accesso al conto corrente del malcapitato, al furto della sua "identitá digitale". Lo spamming finalizzato alla pura vendita di prodotti non è diminuito, anzi, tuttavia percentualmente ha avuto una crescita minore di altre minacce quali il phishing.

E' inoltre cresciuta l'attenzione verso gli online gamer, oggetto del 5 per cento del totale degli attacchi: un target relativamente nuovo, di persone che passano molto tempo online; una volta colpiti, i giocatori assidui possono veicolare inconsapevolmente il malware in maniera più "efficace" (dal punto di vista degli attaccanti) rispetto a chi si connette di rado.

Per quanto riguarda il phishing, sono oltre 2,3 miliardi i messaggi di spam bloccati, con un incremento del 53 per cento rispetto all'anno precedente.

In passato erano soprattutto siti non affidabili a veicolare il malware, dai quali gli utenti accorti si tenevano alla larga. Oggi accade il contrario: sono soprattutto i siti di cui l'utente si fida a essere colpiti in modo da infettare il browser dell'utente. Per esempio il web site del Dolphin Stadium (quello del SuperBowl americano) era stato hackerato con un keylogger che si installava automaticamente sul Pc dell'utente, quando questi visitava il sito con un browser non aggiornato all'ultima versione.

Un elemento spesso trascurato dagli utenti è il firewall: non perché gli utenti non lo installino (ormai ce l'hanno quasi tutti), ma perché generalmente è un software difficoltoso da utilizzare. La semplicità d'uso è quindi un parametro fondamentale da valutare, perché l'utente medio non ha voglia né competenze per mettersi a pacioccare con le opzioni avanzate di sicurezza.

Secondo uno studio commissionato da Symantec, nello scorso anno il 53 per cento degli utenti non si è fidato a inserire su qualche sito web i propri dati personali, temendo la minaccia di un furto di identità. Per ovviare a questo problema, la nuova versione di Internet Security comprende una barra che si installa sul browser, per effettuare il login automatico ai siti visitati più frequentemente.

In questo modo l'utente può utilizzare tranquillamente password complesse senza timore di dimenticarle e senza la necessità di digitarle manualmente ogni volta, bypassando eventuali keylogger. Si possono memorizzare anche dati come il numero di carta di credito per non doverlo immettere manualmente, in completa sicurezza.

Un altro problema è quello delle connessioni non autorizzate alle reti Wi-Fi: le nuove versioni dei software consentono di effettuare un controllo della rete del proprio router Wi-Fi, per vedere se c'è qualche vicino che sta scroccando la connessione. Tutto questo anche se non si ha molta dimestichezza con le reti. Norton Antivirus e Internet Security 2008 saranno disponibili a partire da questo autunno, ai prezzi rispettivamente di 48 e 67 euro. La licenza permette l'installazione su tre Pc.

Per i dispositivi ultraportatili, Symantec ha infine presentato Norton Smartphone Security: poiché gli smartphone sono ormai dei veri e propri Pc in miniatura, possono essere anch'essi vulnerabili alle minacce, e vanno protetti. Comprenderà antivirus, antispam per Sms e firewall; saranno supportati Windows Mobile e Symbian. Il prodotto è in beta avanzata, sarà pronto alla fine di ottobre.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Dario Meoli (ZEUS)

Approfondimenti
Il tablet dedicato ai gamer

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
La NSA non spiava solo i cittadini USA ma anche i governi di Francia, Germania e Italia. Qual è la tua reazione di fronte a questa notizia? (se vuoi dare risposte multiple o commentare ulteriormente, usa il forum)
Sono profondamente indignato: come si sono permessi?
Sono stupito che gli USA siano arrivati a questo punto.
In fondo lo fanno per prevenire gli attentati; quindi li giustifico, almeno parzialmente.
Non mi sorprende. E' da un po' che l'Europa non conta più un tubo.
Accidenti! Avranno ascoltato anche le telefonate con la mia fidanzata/o.
I nostri politici non hanno nulla di più importante di cui preoccuparsi?
Lo so perfino io che i telefoni sono spiati, figuriamoci i terroristi.
Avevano ragione quelli di Zeus News, quando già nel 2001 scrivevano di Echelon.

Mostra i risultati (2959 voti)
Ottobre 2020
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Windows 10 avvisa l'utente se un SSD sta per morire
Windows 10 e i driver che vengono dal passato
Settembre 2020
Se tutte le auto fossero elettriche, quanta energia in più servirebbe?
Windows XP, il codice sorgente finisce in Rete
Vecchio televisore mette KO la connessione Adsl di un intero paese
Attacco ransomware mette in ginocchio Luxottica
Tutti gli Arretrati


web metrics