Il Gran Paradiso di Mozilla

Internet Explorer continua a perdere terreno di fronte all'incalzare di Firefox, il browser preferito dagli utenti europei.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-09-2007]

GP

Senza tanti clamori, verso la fine di agosto il consorzio Mozilla ha rilasciato una versione stabile, anche se ufficialmente in versione "alfa", del suo browser Firefox; nome in codice Gran Paradiso.

Quest'ultima release, la 7 per l'esattezza, ha guadagnato parecchio in fruibilità e facilità d'uso, pur conservando il solito aspetto abbastanza sobrio; ovviamente ha perso qualcosa nella compatibilità, poiché il nuovo motore Gecko 1.9 non supporta ancora il sistema operativo Mac Os X 10.3.

Inoltre le istruzioni di installazione sconsigliano espressamente di rifarsi al proprio profilo Firefox se esistente, poiché anche questa versione aggiorna direttamente gli elementi installati, a iniziare dai cookie per finire con i vari add-on, che si ritroverebbero in gran parte cancellati o disabilitati.

Invece sono moltissimi i miglioramenti, tra i quali la maggior parte lavorano in background e non si fanno notare direttamente; è implementata una facile zoomata (immagini comprese) della pagina visitata, la velocità e la resa cromatica sono state ancora migliorate mentre sono stati fissati molti bug presenti nelle versioni precedenti.

La versione Alpha 8 prevista per i primi giorni di settembre ancora non è stata rilasciata, mentre la 9 prevista per ottobre potrebbe anche essere la release definitiva, completa di localizzazione.

Della Alpha 7 sono stati rilasciati i sorgenti e le versioni installabili su Linux, sia da tarball che in formato RPM e Deb; una pacchia per chi ama sperimentare come per chi da poco ha scoperto la facilità d'uso di Ubuntu o di Mandriva.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 12)

qualche mese fa non c'era ancora FF2 .. :) cmq meglio cosi, Opera è al sicuro totale adesso! spalmabile che può essere modellato a forma di .. ovviamente solo per le cose positive che FF ha Leggi tutto
17-9-2007 14:40

spiega 'spalmabile' ... :shock: e per bug conosciuti... al momento nessuno per Opera 9 e sei per FF2 ... ( http://secunia.com/product/10615/ e http://secunia.com/product/12434/?task=advisories ) Leggi tutto
17-9-2007 12:17

esistono widget simili per opera... quella del righello ce l ho gia installata... le altre non essendo sviluppatore non le ho installate (nè cercae). certo se mi dici che queste cose sono già tutte nel browser base, tanto di cappello a ff! però opera è spalmabile a firefox. mi pare anche che ci siano minori bug conosciuti... quindi... Leggi tutto
15-9-2007 16:02

eccerto! con IE non riesco a navigare perchè in certi siti, quella schifezza, mi mette il www che nessuno glielo ha chiesto!
13-9-2007 15:11

mmm... non uso GMail... potrei comunque provare, poi ti dico... @Zius: Non uso nessun Widget in Opera, non ti so dire nemmeno se ne esistono (forse sì!) di pensati per chi sviluppa. Nel senso che -evidentemente- FireFox è un buon browser e ha molte estensioni utilissime per chi sviluppa per il web. Ma per me che non sviluppo (come la... Leggi tutto
13-9-2007 09:54

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali sono i rischi maggiori del cloud computing?
Distributed Denial of Service (DDoS): cresce l'impatto dei tempi di indisponibilità di un sito web, che possono costare perdite di milioni di euro in termini di introiti, produttività e immagine aziendale.
Frode: perpetrata da malintenzionati con l'obiettivo di trafugare i dati di un sito e creare storefront illegittimi, o da truffatori che intendono impadronirsi di numeri di carte di credito, la frode tende a colpire - prima o poi - tutte le aziende.
Violazione dei dati: le aziende tendono a consolidare i dati nelle applicazioni web (dati delle carte di credito ma anche di intellectual property, ad esempio); gli attacchi informatici bersagliano i siti e le infrastrutture che le supportano.
Malware del desktop: un malintenzionato riesce ad accedere a un desktop aziendale, approfittandone per attaccare i fornitori o le risorse interne o per visualizzare dati protetti. Come il trojan Zeus, che prende il controllo del browser dell'utente.
Tecnologie dirompenti: pur non essendo minacce nel senso stretto del termine, tecnologie come le applicazioni mobile e il trend del BYOD (bring-your-own-device) stanno cambiando le regole a cui le aziende si sono attenute sino a oggi.

Mostra i risultati (1235 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics