Arriva Poste Mobile, il telefonino con la Postepay

Il primo servizio di telefonia mobile da utilizzare con la carta prepagata delle Poste.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-11-2007]

poste

Poste Mobile è l'ultimo operatore mobile virtuale in ordine cronologico: virtuale nel senso che vende servizi di telefonia mobile senza possedere una propria rete, ma in questo caso appoggiandosi alla rete Vodafone.

I telefonini delle Poste saranno caratterizzati dal prefisso 377-1 e sarà possibile abbonarsi, anche mantenendo il proprio attuale numero, presso tutti gli uffici postali.

La particolare novità è che si potrà abbinare una propria carta di credito postale prepagata PostePay alla Sim Poste Mobile e così oltre a ricaricare il credito telefonico, inviare telegrammi, effettuare bonifici e pagare conti correnti.

Le tariffe si distinguono in "Con Tutti", "Con Noi" e "Premium". La prima è una tariffa unica per chiamare tutti i telefonini e telefoni fissi di qualsiasi gestore: 16 centesimi al minuto senza scatto alla risposta, 12 centesimi ogni Sms.

"Con Noi" permette di chiamare, senza scatto alla risposta, gli altri telefonini Poste Mobile a 6 centesimi al minuto, pagando 6 centesimi l'uno anche gli Sms; mentre la "Premium" è la tariffa abbinabile a Postepay per i servizi di bancoposta.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (1)

solite tariffe dei gestori mobili... che p..ampine!
15-1-2008 13:26

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te in quale settore si faranno sentire maggiormente gli effetti positivi dell'Agenda Digitale?
La comunicazione
La scuola
L'accesso alle informazioni e ai contenuti culturali
La modalitÓ di interazione con la Pubblica Amministrazione
Il Servizio Sanitario
La qualitÓ dell'ambiente e dell'aria
La qualitÓ della vita
Il costo della vita
La vivibilitÓ delle grandi metropoli con la creazione di Smart City
La trasparenza
Risparmi per lo Stato e per il cittadino
Riduzione del digital divide
L'Agenda... de che?

Mostra i risultati (1064 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics