OpenID, la tecnologia digitale che semplifica la vita

Oltre 10 mila siti aderiscono al progetto open source; anche Microsoft deve allinearsi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-02-2008]

mondo

Dopo un certo periodo di scetticismo (forse in parte dovuto alla diffidenza con la quale venne accolto un progetto simile in tecnologia proprietaria, lanciato da Microsoft con il nome di "Passport" e poi abbandonato per le critiche feroci di cui era stato fatto oggetto), pare proprio che OpenID sia in dirittura di arrivo.

Secondo la ID Foundation, ente che ne sovraintende la realizzazione, già sarebbero sponsor del progetto Vidoop, Six Apart e Wikia oltre che NetMesh e Sxip Identity; ma l'endorsement maggiore deriverebbe dall'adesione dei "pezzi da novanta" del settore quali IBM, Yahoo!, Google, Verisign, e -da ultimo- la stessa Microsoft, alla quale forse non par vero di apparire una sostenitrice del free software con cosi poca fatica e nessuna spesa o quasi.

Infatti la tecnologia consolidata con lo sviluppo di Passport, ma oggi inutilizzata, potrà forse giovare agli attuali sviluppatori del free. Resta da verificare se, una volta acquisito il necessario aggiornamento, a Redmond non si deciderà che sia ora di dare una rispolverata alla tecnologia proprietaria.

Sulla carta il progetto è molto interessante, inteso com'è a permettere a ogni utente di utilizzare un'identità univoca per connettersi a tutti i siti compatibili; il vantaggio sarebbe soprattutto nel velocizzare i processi di connessione ricorrendo a un'unica password, che dopo verifica permetterebbe accesso e interazione con tutti gli altri siti aderenti senza altre formalità.

La tecnologia è stata ideata circa tre anni fa da Brad Fixpatrick, allora alle dipendenze di Sixart; passato poi a Google, la piattaforma è stata aggiornata e il formato reso open. Lo stesso autore ritiene che "il Web dovrebbe essere facile da usare e basato su standard accessibili a tutti, eliminando ogni estensione proprietaria proprio perché non dovrebbe essere appannaggio di alcuno".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

cosė ci profilano molto meglio, e con il nostro consenso Leggi tutto
11-2-2008 11:00

{epluribusunum}
dubbioso sul "centro di controllo" Leggi tutto
11-2-2008 08:25

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual č il peggiore tra questi scenari?
I genitori possono alterare il DNA dei loro nascituri in modo che siano pių intelligenti (o pių prestanti fisicamente).
Gli assistenti ai malati e i badanti delle persone anziane sono per lo pių dei robot.
La maggior parte delle persone hanno impiantati dispositivi con sensori di vario genere.
Lo spazio aereo viene aperto ai droni personali.
Un altro (per cortesia inserisci un commento)
Non lo so

Mostra i risultati (2120 voti)
Novembre 2020
Clienti Amazon: i corrieri rubano le nostre PlayStation
Edge, una marea di estensioni pericolose ruba i dati degli utenti
Apple, multa milionaria per aver rallentato gli iPhone
Il malware che colpisce gli utenti dei siti porno
Google Foto, si va verso il servizio a pagamento
Expedia, Booking, Hotels e altri: dati degli utenti visibili e accessibili
L'aspirapolvere che recupera gli AirPod dalle rotaie
Open Shell riporta in vita il menu Start di Windows 7
WhatsApp, ora è più facile eliminare foto e video inutili
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Tutti gli Arretrati


web metrics