Quadruplicare la memoria si può

MetaRam produce dei moduli che permettono di installare su un Pc fino a quattro volte la quantità di memoria fisicamente gestibile dal controller.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-02-2008]

I chip MetaRam quadruplicano la memoria

La Ram, specialmente in un server, non basta mai: che la colpa sia di un sistema operativo esoso o di applicazioni particolarmente affamate o di database giganteschi, uno dei componenti più frequentemente aggiornati in un Pc è proprio la memoria.

Tuttavia la quantità di Ram supportata da una data scheda madre è limitata e, se si vuole aumentare la memoria oltre un certo limite, occorre a quel punto sostituire anche la motherboard, perlomeno.

Per venire incontro alle necessità delle aziende che desiderino più memoria senza sborsare un capitale, MetaRam presenta il frutto di due anni di lavoro: dei moduli di memoria che appaiono al sistema come normali Ddr2 ma offrono una capacità fino a 4 o 8 Gbyte e sono utilizzabili anche con hardware che supporta quantità inferiori di Ram.

Il trucco sta in un chip traduttore, che si pone tra il controller della memoria e la Ram. Così, il controller riconosce il chip come Ram e la Ram riconosce il chip come controller. Ingannando dunque il controller del sistema, è in realtà il chip a occuparsi delle operazioni di lettura e scrittura e a gestire una quantità di memoria maggiore di quella che sarebbe gestibile direttamente dall'hardware.

"Abbiamo dovuto far credere al memory controller che il nostro chip fosse Dram, e alla Dram che fosse il controller", ha spiegato il co-fondatore di MetaRam, Suresh Rajan, il quale assicura che il funzionamento è trasparente sia per il sistema che per l'utente, il quale non noterà ricadute sulle prestazioni grazie a un'accurata gestione del timing delle memorie.

I moduli sono compatibli sia con la piattaforma Opteron di Amd sia con la Xeon di Intel: Hynix, partner di Metaram, ha già annunciato i primi moduli da 8 Gbyte basati sui chip da 1 Gbyte con tecnologia MetaSdram, e presto inizierà anche la produzione di memorie Ddr3.

I clienti ideali di MetaRam saranno, nelle intenzioni della compagnia, le aziende che gestiscono server bisognosi di grandi quantità di memoria e che nello stesso tempo non vogliono privarsi di un capitale per aggiornare il parco macchine: uno dei partner di MetaRam annuncerà infatti a breve un server con 256 Gbyte di Ram per meno di 50.000 dollari.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)

si ma ricorda che la velocità del bus rimarrà sempre la stessa ... non so se avete presente i vecchi pentium 2 , portati a 512 o 768mb ram pc133 (tre banchi SDRAM, di max 256mb l'uno) e con win XP di sistema operativo (magari in origine avevano win95 che girava benissimo)... caricano quanti programmi vuoi, ma sono castrati dalla... Leggi tutto
13-3-2008 20:42

Ma uno Stacker della Ram non l'hanno ancora inventato? ;-) ("raddoppia il tuo disco fisso")
28-2-2008 21:13

Magari torna utile al prossimo Windows Udito, così invece si fare l'upgrade generale mettiamo su sto cosetto e basta
28-2-2008 19:21

interessante Leggi tutto
28-2-2008 15:56

{utente anonimo}
Fichissimo! e per il mercato consumer? Leggi tutto
27-2-2008 20:45

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Stai creando un nuovo account su un sito. Come sarà la tua password?
Ho una sola password per tutti i miei account
Ho varie password che uso a rotazione quando devo creare un nuovo account
Ho un template per le password che modifico per ogni account
Creo una nuova password, assicurandomi che sia robusta

Mostra i risultati (1652 voti)
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
La truffa del cosmonauta bloccato nello spazio
Windows 11, inizia la seconda fase degli update
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 1 dicembre


web metrics