Tutti cantanti con MySong

Microsoft presenta un software in grado di creare un accompagnamento musicale di livello professionale partendo da una qualunque melodia cantata.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-03-2008]

MySong crea automaticamente una base musicale

Microsoft correrà in aiuto di tutti coloro che abbiano velleità canore ma scarse o nulle conoscenze musicali con MySong, un software in grado di produrre automaticamente accordi.

Elaborato da Microsoft Research, MySong mira proprio a venire incontro a quei dilettanti che non abbiano tempo o voglia di studiare le tecniche necessarie per scrivere la musica, creando automaticamente una musica di accompagnamento partendo da una melodia cantata dall'utente.

Tutti cantano: chi in auto, chi sotto la doccia, chi va nei locali con karaoke e chi di tanto in tanto si ritrova a canticchiare i jingle pubblicitari. Sfortunatamente, però, per scrivere vere canzoni servono uno studio e un impegno che non sono da tutti.

I primi destinatari non sono dunque i professionisti, ma gli utenti senza alcuna esperienza musicale, i quali "possono creare una canzone con un accompagnamento strumentale semplicemente cantando in un microfono". Essi potranno poi modificare lo stile dell'accompagnamentro tramite un'interfaccia il più possibile intuitiva, agendo su due slider: uno che regola il Jazz Factor e uno che regola l'Happy Factor.

Questo software, però, può essere utile anche ai professionisti: secondo i suoi creatori, MySong può aiutare anche quegli autori che vogliano fare degli esperimenti veloci con melodie e accompagnamenti.

Secondo quanto affermato da Microsoft, anche gli utenti senza alcun bagaglio musicale sono in grado di creare un accompagnamento musicale in dieci minuti; alcune canzoni composte da dilettanti per testare il servizio sarebbero state valutato positivamente da ascoltatori indipendenti.

Sempre secondo Microsoft, gli accompagnamenti prodotti da MySong sarebbero solo di poco inferiori alle creazioni tradizionali, fatte da artisti che lavorano a mano e non con un software. L'entusiasmo dei creatori di MySong, dunque, li spinge a dire che chiunque può d'ora innanzi improvvisarsi cantante.

Al momento non si conoscono i piani di sviluppo commerciale di questa tecnologia, né si sa se e quando verrà confezionato un prodotto che la incorpori e la immetta sul mercato.

Esiste anche un video, che proponiamo qui sotto, in cui alcune persone senza alcuna precedente esperienza musicale usano MySong per creare le proprie canzoni.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Per ora il tipo di "base" disponibile sembra essere uno solo, sia pure modulabile in vario modo. Ma questo non e' che l'inizio, tra qualche anno faremo davvero fatica a distinguere un brano creato "al pc" e uno composto dall'uomo. Quanto a pensieri, sentimenti e stati d'animo che hanno determinato la composizione... Leggi tutto
6-3-2008 16:20

ricorda da vicino un film di alcuni anni fa, supportato da una colonna sonora accattivante..Electric Dreams dove proprio un computer in seguito a un incidente domestico, riesce a "suonare" maginificamente, interpretando pensieri e stati d'animo. Comunque come gioco (in stile Karaoke) o per diletto pu˛ essere una idea... Leggi tutto
6-3-2008 15:11

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'EASA e la FAA hanno dato il via libera all'uso di tablet, cellulari e dispositivi elettronici in generale in aereo anche durante decollo e atterraggio. Secondo te...
...era ora: il divieto era ormai diventato un anacronismo da abolire.
...avrebbero dovuto mantenere il divieto: la sicurezza val bene qualche minuto di rinuncia al tablet.
...dovrebbero fare di pi¨ e liberalizzare anche la possibilitÓ di telefonare.

Mostra i risultati (1335 voti)
Marzo 2021
Come difendersi da un robot di Boston Dynamics
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 1 marzo


web metrics