La Danimarca dirà addio alla benzina

Il progetto Better Place prevede di sostituire tutte le auto attualmente circolanti nel Paese con auto elettriche, realizzando una rete efficiente per il rifornimento.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-04-2008]

Danimarca convertirà in elettriche le auto a benzi

La Danimarca vuole liberarsi del petrolio, e in particolare alimentare in breve tempo tutti i mezzi di trasporto tramite l'energia elettrica.

Per fare ciò ha iniziato un ambizioso programma che prevede di iniziare a realizzare entro il 2010 l'infrastruttura necessaria per far circolare nel Paese auto elettriche senza che si presentino problemi di rifornimento.

Verranno realizzati circa 500.000 punti di ricarica (situati in parcheggi, luoghi di lavoro e case private) dove poter ricaricare le batterie durante la notte e 150 stazioni di cambio, dove le batterie scariche potranno essere rapidamente sostituite se - per esempio - si sta affrontando un lungo viaggio, proprio come si fa oggi quando ci si ferma a fare il pieno.

Il progetto è stato ideato da Shai Agassi, l'autore del Project Better Place che mira a sostituire il petrolio con l'elettricità nello Stato di Israele. Agassi realisticamente sostiene che la proposta, per avere successo, deve presentare le stesse convenienza e comodità delle attuali automobili alimentate e combustibili fossili.

Per questo motivo è importante la realizzazione di un'infrastruttura efficiente e la presenza di consistenti incentivi che convincano i cittadini ad acquistare auto elettriche al posto di quelle tradizionali. Il costo medio di un'auto in Danimarca, dice Agassi, è ora di circa 38.000 euro, in buona parte composto di tasse. Un'auto elettrica, sulla quale il governo rinuncerà agli introiti, dovrà invece costare sui 13.000 euro.

Parlando di tariffe, il progetto prevede che gli automobilisti non siano i proprietari delle batterie e paghino in base ai chilometri percorsi e non secondo l'elettricità consumata, come potrebbe prevedere invece un paragone con la benzina.

Inoltre, secondo il Ministro per gli Investimenti Esteri, "le auto elettriche sono adatte a un Paese in cui gran parte della produzione di elettricità avviene attraverso turbine eoliche. [Le auto] possono essere ricaricate durante la notte quando non c'è una grande richiesta dell'elettricità prodotta dalle turbine".

I primi veicoli, prodotti da Renault e Nissan, inizieranno a circolare l'anno prossimo; se il progetto avrà successo, Francia e Giappone potrebbero essere le prossime nazioni a lanciarsi nell'impresa.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)

grandissimi danesi. Vero, fa venire voglia di emigrare anche a me! già faccio a meno dell'auto (se non per cultura e passione) muovendomi in bici. prossimo paese che farà un gesto simile, sicuramente l'olanda. 8) poi in extremis, quando sarà circa il 2099, anche l italia dovrà adeguarsi.. dato che le riserve petrolifere la... Leggi tutto
3-4-2008 16:10

Le notizie che leggi su Zeus News sono confermate e verificate... che poi tutti i progetti si avverino è un altro discorso. Anche se probabilmente ispira piu' fiducia questo progetto danese che mille altri presentati dalle nostre parti.
2-4-2008 02:12

{redscc}
Bella Italia Leggi tutto
1-4-2008 20:29

Eppure e' davvero cosi'. Guarda per esempio il sito ufficiale del progetto.
1-4-2008 12:17

Aaaah... che bella notizia sarebbe Leggi tutto
1-4-2008 11:03

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Science ha pubblicato una classifica di 10 grandi scoperte avvenute nel 2011. Quale ritieni che sia la più significativa?
Nuovi metodi per la lotta all'AIDS. I trattamenti somministrati alle persone infette da HIV riducono il tasso di trasmissione: si potranno elaborare nuove strategie.
L'origine delle meteoriti. La missione giapponese Hayabusa ha scoperto che le meteoriti che più comunemente cadono sulla Terra provengono da un unico gruppo di asteroidi.
Luce sull'origine dell'uomo. Molte persone hanno ancora tracce di DNA arcaico, frutto di incroci avvenuti nella preistoria.
I meccanismi della fotosintesi. Scienziati giapponesi hanno scoperto la proteina usata dalle piante per separare acqua e ossigeno. Potrebbe aprire la strada per produrre energia pulita.
Gas primordiale. Sono state scoperte delle nubi di gas primordiale, rimaste nelle condizioni in cui si trovavano poco dopo il Big Bang.
Microbioma. I microbi che abitano nel nostro corpo non sono casuali ma appartengono a tre enterotipi, uno dei quali dominante. Conoscerli può aiutare a elaborare strategie personalizzate contro le malattie.
Vaccino contro la malaria. La sperimentazione ha fornito i primi risultati promettenti dopo anni infruttuosi.
Esopianeti. Le scoperte di Kepler hanno scovato dei "fratelli" della Terra che li costringeranno a rivedere le teorie sulla formazione dei pianeti.
Zeoliti sempre più efficienti ed economiche. Le zeoliti sintetiche sono minerali usati come "setacci molecolari" per ottenere la benzina dal petrolio, per purificare l'acqua o l'aria.
Prevenire l'invecchiamento. Eliminare le celle più vecchie, non più in grado di dividersi, si è rivelato un buon metodo per mantenerci sani più a lungo.

Mostra i risultati (5217 voti)
Dicembre 2021
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 8 dicembre


web metrics