Microsoft Live Mesh collega Pc e cellulari

Il colosso di Redmond lancia un servizio per sincronizzare e gestire documenti e fotografie su device diversi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-04-2008]

Microsoft Live Mesh collega Pc e cellulari

Come fare a tenere traccia di decine, se non centinaia o migliaia, di documenti, presentazioni, fotografie e dati in generale sparsi su parecchi dispositivi diversi? Come sincronizzarli per ottimizzarne la gestione e condividerli facilmente con gli amici? A questa domanda Microsoft risponde con Live Mesh.

Il programma è per ora in beta (una fase alla quale partecipano "soltanto" 10.000 beta tester selezionati), funziona solo con computer dotati di Windows e non adempie che a una parte delle funzioni di cui sarà incaricato in futuro.

L'idea che ne sta alla base è frutto della mente di Ray Ozzie, l'uomo che ha sostituito Bill Gates alla poltrona di Chief Software Architect e sta cercando di potenziare la strategia online di Microsoft.

Per ora, dunque, Live Mesh serve per sincronizzare tra loro i Pc con Windows, ma presto faranno parte della famiglia anche i Macintosh e i telefonini dotati di Windows Mobile. Scopo di tutto ciò è tenere aggiornati i dati degli utenti e rendere sempre più labile il confine tra applicazioni desktop e applicazioni online, seguendo la sempre maggiore richiesta di mobilità. Internet sarà il centro di questo mare di dati.

In futuro, Live Mesh potrà anche trasformarsi in una piattaforma online, sulla quale sviluppare tutta una serie di servizi, che sposterà il centro dell'attività dal desktop a Internet, integrando anche funzionalità di controllo remoto del computer e la gestione della condivisione di file.

Questa strategia di Microsoft sembra a molti il primo serio tentativo di entrare con decisione nel mondo del Web 2.0, dal quale Redmond si è finora tenuta sostanzialmente lontana continuando a proporre il proprio modello centrato sulla tradizionale concezione di computer desktop.

Per utilizzare i servizi offerti da Live Mesh occorre disporre di un Microsoft LiveId; una richiesta, questa, che potrebbe far storcere il naso a qualcuno che teme l'ingerenza di Microsoft nei propri affari personali.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te gli scanner aeroportuali...
Contribuiscono efficacemente a combattere il terrorismo.
Violano la privacy senza migliorare la sicurezza.

Mostra i risultati (2587 voti)
Marzo 2020
Windows 10, l'aggiornamento causa problemi di connessione
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Tutti gli Arretrati


web metrics