I post-it con il chip Rfid

Il Mit ha creato i post-it intelligenti: inviano Sms e tengono aggiornata l'agenda.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 06-05-2008]

I post-it con il chip rfid

Al Massachussetts Institute of Technology hanno deciso di migliorare i post-it, i celebri foglietti gialli che sovente stazionano attaccati alle cornici di molti monitor, spesso per ricordare al proprietario le password che questi dovebbe tenere al riparo da occhi indiscreti.

Per raggiungere l'obiettivo, gli scienziati dell'Ambient Intelligence Group hanno pensato di dotare ogni foglietto di un chip Rfid e di far poggiare l'intero blocchetto su un pad sensibile alla pressione: sono così nati i Quickies.

La scrittura avviene tramite le penne digitali che facilmente già si trovano in commercio; il messaggio viene riconosciuto e trasmesso a un computer che lo memorizza e ne cataloga il contenuto.

"Il sistema usa la propria comprensione delle intenzioni dell'utente, del contenuto e del contesto della nosta per fornire all'utente promemoria, sveglie, messaggi e informazioni che arrivano lo raggiungono in tempo" ha spiegato l'inventore.

Dato che però una caratteristica importante dei post-it è di andare smarriti, ecco che entra in gioco il chip rfid: con questa tecnologia sarà possibile dunque ritrovare quel foglietto appiccicato tra le pagine di un libro e poi dimenticato.

Tra le possibilità offerte dai Quickies, poi, c'è l'invio automatico di Sms ai destinatari dei post-it o l'inserimento all'interno dell'agenda elettronica deglli appuntamenti segnati sui foglietti.

Il Mit ha anche realizzato un video che illustra il funzionamento dei Quickies; lo riportiamo qui sotto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

i post-it virtuali li uso anche io sul monitor. come pure una extension per firefox che permette di creare un post-it da attaccare a una data pagina visitata (e visivile solo su quella) per ritrovarselo quando si ritorna a visitarla con più calma magari. Ma anche questi cartacei hanno interessanti possibilità di sviluppo e applicazioni.
9-5-2008 17:07

{MaXXX}
Esistono cmq (io lo uso al lavoro) software gratuiti che ti fa creare i post-it virtuali sul desktop, io li trovi utili e non si sprecano post it di carta.
7-5-2008 14:33

p.s. e se uno ha una grafia non tanto facilmente leggibile? Leggi tutto
6-5-2008 08:41

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Controlli su Facebook le tue (o i tuoi) ex?
No, non ci penso proprio.
A volte guardo il loro profilo o i loro gli aggiornamenti di stato.
Sì, controllo ogni loro mossa.
Le ex (o gli ex) in genere non sono miei amici di Facebook.
Ma quale Facebook! Io uso Twitter (o Google+ o altro social media).

Mostra i risultati (1706 voti)
Febbraio 2020
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Tutti gli Arretrati


web metrics