Audiweb, i dati di marzo: crescono gli accessi dal lavoro

I navigatori in Italia salgono a 24 milioni (+5% rispetto al mese precedente).



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-05-2008]

Audiweb marzo 2008

Secondo i dati di Audiweb il mese di marzo rileva un incremento degli utenti internet italiani: sono 24 milioni i navigatori che si sono connessi al web almeno una volta nel mese da casa o ufficio, il 5% in più rispetto al mese di febbraio, che diventano 25,5 milioni se si includono anche gli utilizzatori delle applicazioni internet come instant messenger o i programmi per scaricare musica e film.

In media ciascun navigatore si è collegato alla rete ogni giorno ed è rimasto connesso per oltre 21 ore (un'ora in più rispetto al mese di febbraio), visualizzando 1.588 pagine (contro le 1.485 di febbraio).

Il confronto con lo stesso mese del 2007 consente l'analisi del trend al netto di fenomeni di stagionalità: se le sessioni erano già circa una al giorno un anno fa (29 contro le 30 del 2008), a crescere considerevolmente sono stati il tempo trascorso online, quasi 3 ore in più (dalle 18 ore e 25 minuti del 2007 a 21 ore e 16 minuti), e le pagine viste, circa 300 in più.

Questi incrementi sono trainati soprattutto dagli accessi dal luogo di lavoro, che crescono in misura più sostenuta rispetto a quelli dall'abitazione.

Sono quasi 10 milioni i navigatori che accedono solo dal lavoro, con un incremento del 22% nell'anno (da aprile 2007, mese della prima rilevazione separata degli accessi da ufficio) e con una fruizione del mezzo più assidua rispetto agli utenti domestici: 35 sessioni nel mese (contro le 20 sessioni da casa), quasi 25 ore trascorse online (contro le 14 ore e 40 minuti da casa) e 1.775 pagine viste (contro le 1.140 da casa).

Con riferimento al profilo demografico, a marzo il 57% degli utenti è rappresentato dagli uomini, il 43% dalle donne. Queste ultime crescono del 7% rispetto a febbraio, arrivando a superare gli 11 milioni. In generale nel mese crescono i giovanissimi (minori di 11 anni) e gli adulti tra i 25 e 34 anni. Tra le donne aumentano soprattutto le giovani tra i 18 e i 24 anni, che con un incremento del 19% rispetto al mese precedente raggiungono gli 1.7 milioni.

Tra le categorie di siti che rilevano i maggiori rialzi rispetto al mese precedente si segnalano in particolare i siti di notizie e informazioni (17,8 milioni di visitatori, +8%), il travel online (14,2 milioni, +9%), l'automotive e buona parte dei siti definiti da Audiweb "di web 2.0" e di entertainment.

Nel mese di marzo 12,4 milioni di italiani (quasi un navigatore su due) hanno letto le news online, preferendole o integrandole alla lettura dei quotidiani cartacei, con un trend di crescita continua che ha visto incrementare l'audience del 47% nell'anno. E non è solo il numero di utenti ad aumentare: crescono considerevolmente anche il tempo dedicato alle news online (dai 37 minuti del marzo 2007 ai 46 attuali) e le pagine viste (che passano da 62 pagine per persona a 81), segno che la lettura si fa sempre più approfondita.

Le vacanze pasquali e l'avvicinarsi dei ponti del 25 aprile e 1 maggio stimola la voglia di viaggi: oltre la metà dei navigatori italiani (55%) ha visitato almeno un sito di travel nel mese di marzo. In crescita tutte le tipologie di siti di questa categoria: le prenotazioni alberghiere (3,9 milioni di utenti, +20%), le mappe e le informazioni di viaggio (10,6 milioni, +13%), le compagnie aeree (5,2 milioni, +13%) e le agenzie di viaggi online (7,9 milioni, +7%).

Le festività pasquali spingono anche i navigatori a informarsi sulle previsioni del tempo durante le vacanze (con un incremento di utenza sui siti di meteo del 43%) e ad inviare gli auguri pasquali con comode e divertenti cartoline online.

Da segnalare anche la crescita della categoria Automotive, che sulla spinta del Salone dell'Auto di Ginevra rileva 5,6 milioni di visitatori, con una crescita del 7% rispetto a febbraio.

Continua anche a marzo l'inarrestabile crescita dei cosiddetti "siti Web 2.0" (secondo Audiweb fanno parte di questa categoria community e blog, che crescono dell'8%, e video, +10%) e buoni risultati sono registrati dai siti di sport (+20%), giochi e scommesse online (+23%), musica (+10%) e fotografia (+16%).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
In Islanda, paese protestante con 320.000 abitanti tutti on line, nei mesi scorsi si è molto parlato di una legge che proibisca completamente la pornografia on line (quella stampata è già proibita) attraverso filtri centralizzati. Secondo te...
E' giusto. Anche in Italia si dovrebbe fare lo stesso.
Non è giusto, perché limita la libertà.
E' giusto, ma tanto ci sarà chi riuscirà ugualmente a scaricare materiale pornografico.
Ci sono problemi molto più importanti.
Aumenteranno ancora di più i suicidi e gli alcolizzati

Mostra i risultati (5114 voti)
Febbraio 2020
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Tutti gli Arretrati


web metrics