Csi Stick acquisisce tutti i dati del cellulare

Un dispositivo grande quanto un accendino è in grado di estrarre tutte le informazioni contenute in un telefono cellulare.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-09-2008]

Csi Stick acquisisce tutti i dati del cellulare

Lasciare un cellulare incustodito è sempre una cattiva idea; lo sarà ancora di più nel prossimo futuro qualora qualcuno sia dotato del Cellular Seizure Investigation Stick, o Csi Stick.

Si tratta di un piccolo apparecchio che, collegato a un cellulare, ne acquisisce tutti i dati contenuti in memoria: contatti, messaggi, documenti, file multimediali e via di seguito; Csi Stick è in grado di recuperare automaticamente anche quei file che sono stati cancellati e non ancora sovrascritti.

Completata la raccolta, i dati dovranno essere elaborati da un'applicazione apposita (sviluppata da Paraben, che produce anche lo Stick) e poi potranno essere utilizzati.

Il tutto è possibile con una spesa relativamente contenuta: Csi Stick costa 199 dollari mentre Ds Lite, l'applicazione necessaria per elaborare le informazioni raccolte, ne esige altri 99. Molto per i semplici curiosi, pochi per le forze dell'ordine.

I primi destinatari di questo ritrovato sono, infatti, le forze di polizia; tuttavia, considerato anche il prezzo non inaccessibile, non è difficile prevederne una certa diffusione anche presso chi potrebbe avere intenti meno nobili.

La prima versione di Csi Stick è in grado di intervenire su diversi modelli di cellulare prodotti da Motorola e Samsung; Paraben ha già però detto che presto il supporto verrà esteso aggiungendo anche i prodotti di altre marche note come Nokia, Lg e Rim.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

A leggere l'articolo ho capito che si collega via cavo, sarebbe utile a recuperare messaggi o dati cancellati per sbaglio ma a quel costo la spesa non vale l'impresa. Per le forze di polizia sarebbe molto utile ma anche per le mogli o mariti diffidenti l'uno dell' altro.
20-9-2008 21:09

Ma bisognerà collegarlo via cavo, o come? Non penso che non sia stata prevista l'interfaccia Bluetooth, o sbaglio?
20-9-2008 20:57

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Chi non ha pagato l'assicurazione auto verrà individuato grazie a una serie di controlli incrociati con videocamere stradali e dati del Ministero. Che cosa ne pensi?
L'uso della tecnologia è diventato troppo invadente. Ogni giorno ci viene sottratta un'ulteriore fetta di privacy.
Ben vengano i controlli, se servono a diminuire le tasse (o i premi di assicurazione) di quelli che onestamente le pagano.
Il provvedimento va a colpire soltanto i disperati, che con la crisi cercano di arrangiarsi.
I veri evasori non si faranno certo acchiappare con questi mezzucci.
Prima di tutto bisognerebbe abbassare i costi delle assicurazioni.
Io non pago né l'assicurazione auto, né il canone Rai, né niente!
Viaggio solo in autobus o in bicicletta, non mi riguarda.

Mostra i risultati (2435 voti)
Novembre 2020
Seria falla in Windows 7, la patch c'è ma non è ufficiale
Clienti Amazon: i corrieri rubano le nostre PlayStation
Edge, una marea di estensioni pericolose ruba i dati degli utenti
Apple, multa milionaria per aver rallentato gli iPhone
Il malware che colpisce gli utenti dei siti porno
Google Foto, si va verso il servizio a pagamento
Expedia, Booking, Hotels e altri: dati degli utenti visibili e accessibili
L'aspirapolvere che recupera gli AirPod dalle rotaie
Open Shell riporta in vita il menu Start di Windows 7
WhatsApp, ora è più facile eliminare foto e video inutili
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Tutti gli Arretrati


web metrics