Sì ai brevetti software, ma solo sui programmi "complessi"

Una corte d'appello inglese ha accettaro il ricorso di Symbian, ammettendo che i software complessi possono essere protetti da brevetto e non solo dal copyright.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-10-2008]

Corte Appello brevetti software Symbian Nokia

Nel 2005 il Parlamento Europeo ha bocciato la direttiva che avrebbe dovuto introdurre i brevetti sul software nel Vecchio Continente: i programmi per i computer possono essere dunque coperti soltanto dal diritto d'autore.

I tentativi di introduzione, però, non si sono certo fermati e l'Ufficio Brevetti Europeo di Monaco, per esempio, è sempre stato molto più permissivo di quelli nazionali.

Il Regno Unito, finora, aveva una legislazione più restrittiva rispetto al resto dell'Europa per quanto riguarda la brevettabilità del software. Una corte d'appello ha però deciso che il software è brevettabile, ma solo se "complesso".

La questione è nata in seguito alla richiesta avanzata da Symbian (che è di proprietà di Nokia) di ottenere un brevetto su un "programma acceleratore" ideato per velocizzare iPod, telefonini e computer.

In prima istanza la richiesta era stata respinta ma ora, con la decisione della corte d'appello, è stata approvata. Nel Regno Unito, dunque, i software complessi potranno essere protetti da un brevetto e non solo dal copyright, come avveniva prima.

Come prevedibile, questa decisione ha fatto sì che le grandi compagnie esultassero, dicendo in questo modo le loro innovazione sono più protette, e che altri si lamentassero per l'enorme potere che il tribunale conferisce in tal modo a quelle stesse grandi aziende, che avranno un gioco molto più facile nel tagliar fuori i piccoli concorrenti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Tenendo conto otretutto che quello che oggi puo' apparire come un programma complesso potrebbe domani essere un programma banale. Inizialmente era complesso un programma di qualche centinaio di schede perforate, ora e' banale un programma che utilizza interfacce grafiche, database e connessioni di rete e che conta (fra codice proprio... Leggi tutto
15-10-2008 13:27

Credo che la differenza più sostanziale sia data dal fatto che se io ho un brevetto su un mio software, tu non puoi fare nulla di uguale/simile; ad esempio prima che pdf diventasse "libero" solo i software di adobe potevano gestire tale formato. Nel caso del diritto d'autore, ora io non posso usare (se li recupero) gli... Leggi tutto
15-10-2008 11:33

Salve, c'e' qualcuno che riesca a spiegarmi semplicemente che differenza passa tra brevetto e diritto d'autore? Mi spiego meglio, se il software non e' brevettabile, ma gli e' riconosciuto solo il diritto d'autore, il detentore di tale diritto non ha lo stesso diritto alle royalities? Grazie mille per ogni chiarimento
15-10-2008 10:36

Non olet Leggi tutto
15-10-2008 10:01

Potrebbe aver senso Leggi tutto
15-10-2008 09:40

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
In che modo salvi informazioni importanti affinché nessuno le possa vedere sul tuo computer?
Salvo tutti i dati più importanti in una cartella protetta da password
Nessuno accede al mio computer
Il mio dispositivo è protetto da una password
I dati più importanti sono protetti da crittografia
Proteggo i miei dati quando presto il computer a un'altra persona
Elimino tutti i dati che non voglio che nessuno veda
Non ho dati importanti da proteggere

Mostra i risultati (1515 voti)
Gennaio 2020
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Il water inclinato che impedisce ai dipendenti di stare troppo in bagno
Se i poliziotti vendono nel dark web l'accesso alle telecamere di sicurezza
Il preservativo per i dispositivi USB
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Il malware fileless che attacca i Mac
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Tutti gli Arretrati


web metrics