Persi i dati personali di migliaia di utenti

Le informazioni personali di migliaia di persone che avevano pubblicato un'inserzione nei piccoli annunci di Bild sono finite in Rete: non solo nomi e indirizzi, ma numeri di cellulari e informazioni bancarie.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-10-2008]

Axel Springer persi dati personali migliaia

I dati personali non devono essere troppo al sicuro in Germania se, dopo il caso di Deutsche Telekom, altre informazioni sensibili sono state diffuse in Rete prima che si corresse ai ripari.

Protagonista del pasticcio è Axel Springer Ag, il grande gruppo editoriale tedesco che pubblica, tra gli altri, il quotidiano Bild.

I dettagli personali (nomi, indirizzi, numeri di cellulare e informazioni bancarie) di migliaia di persone che avevano fatto pubblicare inserzioni anonime sui settimanali gratuiti del gruppo sono finiti in Internet e vi sono rimasti fino al mese scorso, quando la falla è stata scoperta e chiusa.

Una portavoce dell'azienda ha recentemente ammesso il problema ma ha voluto anche aggiungere che gli inserzionisti delle altre pubblicazioni di Axel Springer non hanno nulla da temere.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

La sicurezza dei dati è spesso sottovalutata o forse anche snobbata dal momento che evidentemente correre il rischio vale ampiamente. Se in casi come questi venisse seriamente (ovvero proporzionalmente alle sue possibilità, non con cifre simboliche) multato il responsabile che non ha gestito correttamente i dati, probabilmente le cose... Leggi tutto
25-10-2008 14:00

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Ha ragione Stallman quando dice che Android non è libero?
No
Non lo so

Mostra i risultati (2844 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics