Stop agli scanner aeroportuali che mostrano le parti intime

La Commissione avrebbe voluto introdurli in tutti gli aeroporti dell'Unione, ma l'Europarlamento si è opposto: "offendono la dignità umana".



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-10-2008]

Europa scanner parti intime spogliano nudi UE

Per scoprire armi nascoste, esplosivi, droghe e quant'altro un malintenzionato decida di portare su un aereo non c'è niente di meglio di uno scanner che spogli virtualmente ogni persona che lo attraversa: in questo modo sarà impossibile celare alcunché.

Peccato che, con questo sistema, sia reso visibile agli occhi degli agenti tutto il corpo nella sua interezza, parti intime comprese. E non tutti gradiscono una sbirciatina, nemmeno in nome della sicurezza.

Ecco perché i legislatori europei sono preoccupati di un'eventuale diffusione negli aeroporti di questi scanner full-body (utilizzati già in alcuni Stati dell'Unione tra cui l'Olanda): ritengono che avrebbero "un serio impatto sui diritti fondamentali dei cittadini".

Con una risoluzione (approvata con 361 voti a favore, 16 contrari e 181 astenuti), il Parlamento Europeo chiede alla Commissione di condurre degli accertamenti dal punto di vista economico, medico e dei diritti umani sull'impatto che l'uso degli scanner full-body avrebbe.

Il mese scorso, infatti, la Commissione aveva proposto che questi sistemi venissero adottati negli aeroporti dei 27 Paesi; in alcuni Stati, come l'Olanda, questa pratica è già una realtà. Ora l'obiezione dell'Europarlamento mette tutto in discussione.

"È un'offesa alla dignità umana", ha detto l'europarlamentare Martin Schulz. "Usare questa tecnologia non ci rende più sicuri. Queste macchine consentono di vederti completamente nudo".

Secondo il portavoce della Commissione Europea, però, Schulz starebbe esagerando: "La qualità dell'immagine è più simile a quella di una negativo che a quella di una fotografia. Non è molto chiara ma è sufficiente a rivelare cose di metallo, esplosivi od oggetti strani".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

@Yoda: Sinceramente, non capisco perché si debba tentare di offendere le persone che esprimono le proprie preoccupazioni in maniera civile. Se non ti sta bene quanto esternato da Schulz, puoi motivarlo con un discorso intelligente.
2-11-2008 09:28

edit by bdoriano: commento decisamente inutile per la discussione. Leggi tutto
30-10-2008 21:53

il pistolino del Commissario Leggi tutto
27-10-2008 07:41

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale tra queste minacce all'ambiente ritieni che sia quella da affrontare con maggiore urgenza?
La drastica riduzione della biodiversità: alcune stime ritengono che oltre cento specie ogni giorno si estinguano, compromettendo l'ecosistema in maniera irreversibile.
L'assottigliamento della fascia dell'ozono che protegge dagli ultravioletti dannosi: l'utilizzo di certi materiali (come i CFC) assottiglia lo strato di ozono mettendo in pericolo l'intero pianeta.
I cambiamenti climatici: l'aumento della temperatura causato dai gas serra può portare all'innalzamento dei mari e ad altre catastrofi, come inondazioni, siccità e tempeste.
I rifiuti tossici: dai pesticidi agli erbicidi fino alle scorie nucleari, tutti questi scarti hanno effetti dannosi sull'ambiente per molti anni dopo la loro produzione, contaminando acqua, aria e terra (e tutto quanto vi cresce).
L'impoverimento degli oceani: la pesca eccessiva ha decimato la fauna ittica, colpendo in particolare i grandi pesci predatori. A questa si aggiungono i rifiuti (specialmente in plastica) scaricati negli oceani e l'aumento dell'acidità dei mari.

Mostra i risultati (1814 voti)
Dicembre 2021
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 3 dicembre


web metrics