Yahoo cancella i dati degli utenti dopo 90 giorni

Dopo tre mesi Yahoo renderà anonimi i dati raccolti. Google continua a ritenere inutile la riduzione del periodo di data retention sotto i 9 mesi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-12-2008]

Yahoo data retention 90 giorni 3 mesi dati anonimi

È una sorta di gara quella in corso tra Google e Yahoo nel ridurre progressivamente il periodo di conservazione dei log prima che vengano resi anonimi.

Inizialmente, a Mountain View ritenevano essenziale conservare i dati degli utenti così com'erano stati registrati per 18 mesi, mentre i colleghi di Sunnyvale, nel luglio del 2007, sostenevano che erano sufficienti 13 mesi.

Poi, spinti anche dalle pressioni dell'Unione Europea, i dirigenti di Google hanno deciso che 9 mesi potevano bastare, anche se la qualità del servizio ne avrebbe risentito e sebbene, in realtà, i dati resi anonimi dopo il periodo di data retention non fossero poi così anonimi.

Ora tocca a Yahoo muovere, e così è stato: la società ha annunciato che i dati degli utenti saranno resi anonimi dopo soli 90 giorni, che sarebbe il lasso di tempo minimo per il quale conservare i dati degli utenti se si vuole che siano di qualche utilità.

Ci saranno certo alcune eccezioni, "specifiche e limitate", che riguarderanno la "lotta alle frodi e la preservazione della sicurezza del sistema". In questi casi i dati saranno conservati integri per non più di 6 mesi, che per coincidenza è esattamente il periodo che ha richiesto l'Unione Europea.

In realtà ci sarebbe ancora un'altra piccola eccezione: al fine di "rispettare obblighi legali", Yahoo potrebbe "dover conservare i dati per periodi più lunghi". Si tratterebbe, però, di circostanze del tutte eccezionali e relative a indagini in corso.

Così la palla passa di nuovo a Google, che potrebbe essere spinta a seguire l'esempio del concorrente anche dalla percezione che ne hanno gli utenti, i quali non sembrano più fidarsi quanto una volta della gestione della privacy fatta dalla Grande G.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
La sopravvivenza di alcune tecnologie "da ufficio" sarà messa a dura prova. Secondo te, quale tra queste non sopravviverà?
Le calcolatrici
Gli scanner
Gli schedari
I telefoni da scrivania
Le bacheche
I compact disc
I boccioni dell'acqua
I post-it
Le chiavette USB

Mostra i risultati (4930 voti)
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Fregare Big Pharma con il vaccino
Tutti gli Arretrati


web metrics