Fare ricerche con Google inquina

Uno studio: "Bastano due ricerche e già sia producono 15 grammi di CO2".



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-01-2009]

Sono sufficienti due ricerche tramite Google per produrre tanta anidride carbonica quanto un bollitore da té (circa 15 grammi): sono queste le conclusioni cui è giunto il professor Alex Wissner-Gross, della Harvard University.

Compiere ricerche ha un effetto negativo sull'ambiente a causa dell'enorme consumo di energia dei data center che elaborano le richieste degli utenti. Chi teme per il futuro del nostro pianetà farà bene a limitare le proprie ricerche.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Che mondo sarebbe senza data center?

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

Io mi domando solo quanta CO2 ha prodotto, l'esimio professore, per realizzare questa inutile ricerca . :twisted:
28-1-2009 18:45

{Diego}
Solo google inquina? e gli altri?.. Leggi tutto
19-1-2009 17:20

{lupopz}
proporzioni Leggi tutto
14-1-2009 18:33

Naturalmente Google ha risposto.
14-1-2009 13:06

Ne parla anche Paolo Attivissimo Leggi tutto
14-1-2009 00:22

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te quale diventerą realtą per prima?
Le aule intelligenti: conosceranno gli alunni e offriranno un'esperienza di apprendimento personalizzata ed efficace.
Torneremo a fare la spesa sotto casa: i negozi uniranno la varietą degli acquisti online al piacere di fare acquisti direttamente in un posto conosciuto.
Useremo il DNA per stabilire terapie su misura: cloud computing e computer congnitivi rendereanno l'esame del DNA veloce ed economico.
Un guardiano digitale sostituirą le password: conoscerą le nostre abitudini e individuare i tentativi di furto d'identitą.
Smart City: le cittą faranno arrivare sugli smartphone dei cittadini informazioni personalizzate basate sulle abitudini e le preferenze degli abitanti stessi.

Mostra i risultati (1260 voti)
Aprile 2021
Se l'FBI, zitta zitta, si mette a patchare i server altrui
Colpevoli di ransomware
Tutti gli home banking sono a rischio, se usi Facebook
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango
Robot assassini crescono
Tracker nelle app: cosa sta succedendo in Rete?
Recupero IVA: oltre il 50% non viene rivendicata
Quiz: sei in una zona senza copertura cellulare
Bitcoin, un dilemma etico
Hackerate 150mila videocamere di sorveglianza, tra cui quelle di Tesla
Personal killer robot
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 18 aprile


web metrics