Sata III arriva a 6 Gbit al secondo

La terza revisione dello standard promette velocità doppie rispetto a quelle attuali. I primi dischi sono attesi per la fine del 2009.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-03-2009]

Sata III 6 Gbit/s Seagate Barracuda Amd 750

Lo standard Serial Ata si prepara a un nuovo aggiornamento: dopo il lancio dei primi dischi Sata nel 2003 (con interfaccia a 1,5 Gbit/s) e l'apparizione dell'interfaccia Sata II a 3 Gbit/s, Amd e Seagate hanno dato una dimostrazione di Sata III (le cui specifiche sono ancora in fase di definizione), in grado di raggiungere i 6 Gbit/s.

Una tale velocità, naturalmente, è teorica; in ogni caso, durante i test dimostrativi il disco Seagate Barracuda 7200.12 con interfaccia Sata II è arrivato a 288 Mbyte/s, mentre il prototipo con interfaccia Sata III ha raggiunto i 589 Mbyte/s.

Oltre alla velocità, un altro lato positivo è rappresentato dalla retrocompatibilità: si potranno utilizzare i cavi e i connettori delle generazioni precedenti.

Non ci sono ancora indicazioni ufficiali circa il rilascio dei primi prodotti Sata III; Seagate, tuttavia, conta di mettere in commercio i primi dischi compatibili con questa revisione entro la fine di quest'anno.

Anche Amd s'è detta pronta a supportare Sata III: non appena le specifiche saranno ultimate, verranno integrate in un aggiornamento del chipset 750.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Non sono un espertone, ma per quanto ne so lo SCSI è ormai relegato all'uso professionale e comunque sempre più marginale. Ben venga l'incremento di prestazioni nell'accesso ai dischi, specie quando c'è retrocompatibilità. :wink:
13-3-2009 09:40

Scusate l'ignoranza ma ho una domanda per chi se ne intende: ma serial ata ha soppianto anche lo scsi o questo nella sua ultima versione è più veloce??
11-3-2009 13:33

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
E' corretto utilizzare i social network in ufficio?
Sì, perché offrono numerose occasioni per migliorare la propria produttività.
Sì, perché sono strumenti validi per condividere opinioni lavorative con amici e colleghi.
Sì ma con moderazione: una pausa di cinque minuti ogni tanto allenta la tensione e migliora la produttività.
No, perché la commistione tra aspetti privati e professionali generata dall'utilizzo di questi strumenti potrebbe causare problemi sul posto di lavoro.
No, perché non è corretto scambiare opinioni relative a questioni lavorative attraverso i social media.
No, perché hanno un impatto negativo sulla produttività.
Non saprei.

Mostra i risultati (2049 voti)
Marzo 2021
Come difendersi da un robot di Boston Dynamics
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 1 marzo


web metrics