Velocizzare la number portability

In Irlanda 24 ore sono sufficienti per cambiare operatore mantenendo lo stesso numero di cellulare. In Italia occorrono almeno 15 giorni: peggio di noi c'è solo la Polonia.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-03-2009]

Viviane Reding tempi attesa number portability

Il Commissario europeo Viviane Reding ha lanciato un nuovo appello per ridurre i tempi che sono costretti ad attendere coloro che desiderano cambiare gestore telefonico mantenendo lo stesso numero di cellulare.

Mentre Parlamento e Consiglio stanno cercando di approvare definitivamente il Pacchetto Telecom, la Reding ha postato un video sulla propria pagina sul sito dell'Unione Europea in cui denuncia i lunghi tempi di attesa per la number portability che caratterizzano molti Stati dell'Unione, mentre in nazioni come l'Irlanda o Malta sono sufficienti 24 ore.

Se la media nel Vecchio Continente si attesta intorno agli 8 giorni, in Polonia ne servono 38; né va molto meglio in Italia, dove sono necessari almeno 15 giorni. In tutti gli altri Paesi membri dell'Unione i tempi sono inferiori.

Questi tempi non sono motivati da ragioni tecniche: si tratta di una situazione "intollerabile" che "falsa la concorrenza tra gli operatori del mercato unico europeo e pone i cittadini dei paesi con norme meno efficaci in una situazione di svantaggio".

Per questo il Commissario Reding pretende che "tutti gli europei siano messi nelle condizioni di poter cambiare operatore in un giorno".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)

Ma non credo che l'U.E. abbia mai voluto prescindere da una qualche forma di eticità: questa, come molte altre misure (vedi la questione dei costi del roaming internazionale), è principalmente incentrata sulla tutela del consumatore, bisognerebbe analizzare le analoghe misure rivolte alle aziende. In ogni caso, a prescindere dalle... Leggi tutto
26-3-2009 16:16

Questo in realtà era un tentativo di riflessione sullo strambo comportamento della commissione che da un lato invoca la massima concorrenza possibile, esasperando al massimo tutti i termini della competizione, poi pretende dopo avere creato una arena feroce che combattano con i guanti bianchi? Se uno vuole la concorrenza a tutti i... Leggi tutto
26-3-2009 15:41

Immagino che il tuo sia un commento ironico: se io voglio cambiare operatore sono libero di farlo, punto. Nessuna azienda può permettersi di limitare la mia libertà di scelta, per nessuna ragione al mondo: se voleva convincermi ad utilizzare i suoi servizi, forse avrebbe dovuto impegnarsi prima. :roll: Leggi tutto
26-3-2009 10:20

Pur di non perdere un cliente si adottano tutte le strategie di dissuasione possibili ed immaginabili, poiché nessuna azienda e contenta di vedere andare via i propri clienti e fara di tutto per trattenerli. Questo è il frutto della concorrenza, se non si riesce a capirlo a Bruxelles vuol dire o che sono bugiardi o che sono stupidi.
25-3-2009 12:21

{alberto}
confermo :-( Leggi tutto
25-3-2009 09:30

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A Milano l'Ecopass si è trasformato in congestion charge: si paga per accedere al centro anche se si ha un'auto poco inquinante. Sei d'accordo?
Sono favorevole a questo modello, per le grandi città: bisogna usare meno l'auto.
Sono contrario in generale: non serve, è solo una tassa per spillare quattrini ai cittadini.
Era meglio il vecchio modello, in cui le auto meno inquinanti non pagavano (o pagavano di meno).
Il problema non mi tocca: non vivo e non vado mai né a Milano né in altre grandi città.

Mostra i risultati (2311 voti)
Agosto 2020
Falla nei chip Qualcomm, a rischio centinaia di milioni di smartphone
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Tutti gli Arretrati


web metrics