Il Fascicolo Sanitario Elettronico presto una realtà italiana

Facendo seguito a quanto già realizzato da alcune Regioni, il FSE potrebbe divenire a breve un utile strumento di tutela della salute dei cittadini.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-04-2009]

privacy

Un documento elettronico facilmente consultabile online da tutti gli interessati, titolari dei dati in testa ma anche da medici ospedalieri e di base, farmacisti, ASL e via discorrendo; ecco la nuova frontiera da raggiungere al fine gestire più agevolmente la sanità pubblica.

Infatti tutti i dati sanitari di ogni cittadino (farmaci, esami clinici, patologie riscontrate, operazioni chirurgiche, controlli ricorrenti ecc.) potrebbero essere presto compresi in un apposito data base e messi a disposizione per ogni legittima occorrenza.

Ovviamente, trattandosi di informazioni personali e delicatissime, il Garante della Privacy ha disposto che, ancor prima che la raccolta degli elementi abbia materialmente luogo, ognuno sia messo al corrente degli scopi e finalità del data base in modo esaustivo e - soprattutto - esprima un preventivo consenso libero ed informato in merito alla conservazione ed al trattamento.

Altri elementi obbligatori saranno la gradazione e la tracciabilità degli accessi ai dati, oltre alle ovvie misure di sicurezza, seguendo le Direttive impartite con la pubblicazione, alla fine del mese scorso sulla G.U., delle cosiddette "linee guida in tema di fascicolo sanitario elettronico". Inoltre, prima della definitiva adozione del provvedimento, si dovrà tenere in merito una consultazione pubblica che teminerà a fine maggio.

Le linee guida specificano inoltre i motivi e le modalità di consultazione, la possibilità di oscurare a richiesta del paziente alcuni perticolari informazioni cliniche e rendere in via preventiva in modo chiaro e dettagliato la possibilità per il titolare di individuare quali categorie potranno avere accesso ai propri dati e quali invece ne resteranno escluse, con la possibilità anche successivamente di operare scelte diverse.

Cosa più importante di tutte, il criterio di scelta adottato dall'interessato non influirà minimamente sul costo e la qualità dell'assistenza sanitaria in precedenza goduta.

A nessuno sfugge il fatto che, pur non potendo per sua natura sottrarsi alla logica della "scheratura preventiva", sulla carta il nuovo data base si presenta utilissimo, specie in caso di urgenza e/o di attività sanitaria da svolgersi al di fuori dell'àmbito regionale.

Purché la massa dei dati, come pure il singolo dato, siano veramente al sicuro; e questo, allo stato attuale dell'informatizzazione e soprattutto della cultura informatica del nostro Paese, pare che nessuno possa garantirlo al cento per cento.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

NO, qui ti sbagli... conosco la bocca della veritÓ, anche io ho fatto diverse volte il solito scherzetto, far finta di essere stato morsicato mettendomi a urlare... per spaventare chi avevo vicino :wink: per˛ non la userei mai per amputare mani, dopo la societÓ dovrebbe mantenere tutti questi "invalidi"! no no, meglio il... Leggi tutto
11-4-2009 01:28

Ciao Toscanaccio Quello che dici e valido nel senso che la pericolositÓ isied enel fatto che i dait vengano gestiti da privati mossi dall'intresse economico. se io sono un privato che devo trarre dalla mia attivitÓ un profitto e logico, che se io fornisco prestazioni sanitarie assicurative e tu vieni da me e sei malaticcio non ti... Leggi tutto
11-4-2009 00:36

Ciao zeross... se ti riferivi a quello che ho scritto... hai frainteso, o forse io sono stato, per una volta troppo sintetico. NON mi preoccupa il caso particolare in questione, mi preoccupano le banche dati che verranno raccolte su ogni essere umano e a cui attingeranno: assicurazioni, datori di lavoro, imprese, tutti gli uffici... Leggi tutto
11-4-2009 00:00

L'oracolo delle balle Leggi tutto
10-4-2009 23:34

Io amo internet, e per questo i computer, che con la rete hanno trovato uno scopo. per˛, mai come quando leggo queste cose, vorrei che un'enorme impulso elettromagnetico, li distruggesse tutti, facendoci ripiombare di colpo in un nuovo medioevo... a misura d'uomo. i computer in mano a certe lobbies, sono, saranno la fine... Leggi tutto
10-4-2009 20:27

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te, gli autovelox e i sistemi automatici di rilevamento...
Contribuiscono a rendere pi¨ sicure le strade.
Sono dei mangiasoldi utilizzati senza ritegno dalle amministrazioni locali.
Vanno evitati e contrastati con tutte le tecnologie a disposizione.

Mostra i risultati (7682 voti)
Aprile 2021
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango
Robot assassini crescono
Tracker nelle app: cosa sta succedendo in Rete?
Recupero IVA: oltre il 50% non viene rivendicata
Quiz: sei in una zona senza copertura cellulare
Bitcoin, un dilemma etico
Hackerate 150mila videocamere di sorveglianza, tra cui quelle di Tesla
Personal killer robot
La “truffa alla nigeriana” è un classico. Del sedicesimo secolo
Hard disk a confronto con SSD nei data center
Sciami di router nelle nostre case conoscono la nostra posizione
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 11 aprile


web metrics