Delegato sindacale IBM punito per Facebook

Un delegato sindacale dei CUB dell'IBM è stato punito con 3 giorni di sospensione per aver criticato su Facebook l'azienda.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-07-2009]

Si chiama Davide Barillari, è un delegato sindacale del sindacato CUb presso la IBM di Milano in cui lavora. Qualche giorno fa è stato a casa per 3 giorni di sospensione come punizione disciplinare per aver utilizzato Facebook in orario di lavoro, da un Pc aziendale.

In IBM l'uso di Facebook è diffuso: oltre cento gruppi di lavoro con migliaia di iscritti lo utilizzano e in alcuni casi è previsto dalla stessa azienda per il riconoscimento professionale, oltre che per contattare "gratuitamente" clienti e per far circolare l'immagine aziendale.

L'accusa mossa al delegato, guarda caso, è proprio relativa all'uso di Facebook e secondo il contratto alla "regolarità lavorativa". Il divieto di utilizzo di Facebook non è mai stato comunicato ai lavoratori e ciò da solo basterebbe a rendere evidente che si deve evitare la strada disciplinare e caso mai emettere una linea guida aggiornata eventualmente come è successo per le altre applicazioni il cui divieto è stato deciso e fatto conoscere a tutti.

Per il sindacato si tratta di una punizione perché su Facebook Davide Barillari aveva denunciato il fatto che IBM, nonostante riduca il personale in tutto il mondo, regala viaggi premio ai manager per loro e le loro famiglie, promuovendo una campagna on line contro questo. Lo stesso Barillani aveva organizzato qualche tempo fa il primo sciopero contro IBM su Second Life.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

:shock:... queste sono proprio le cose che fanno inca**are :evil:... :shock:. Leggi tutto
29-8-2009 15:37

{un lavoratore IBM}
Davide ha ricevuto una SECONDA contestazione disciplinare, riconducibile alla sua attivita' sindacale che da' troppo fastidio.Stavolta non per facebook ma per altre motivazioni. E' chiaro quindi la sete di vendetta di un'azienda che vuole colpire personalmente un delegato sindacale che ha avuto "il coraggio" di... Leggi tutto
28-8-2009 11:25

Lo si vuole capire che tutto quello che scriviamo su Internet è come se fosse detto seduti in piazza? È logico quindi che se qualcuno si sente offeso possa chiedere giustizia o prendere le opportune contromisure, visto che chiunque (in questo caso anche potenziali clienti dell'IBM) possono leggere lo "sputtanamento". Io non... Leggi tutto
6-8-2009 17:03

1) dall'articolo: In IBM l'uso di Facebook è diffuso: oltre cento gruppi di lavoro con migliaia di iscritti lo utilizzano e in alcuni casi è previsto dalla stessa azienda per il riconoscimento professionale, oltre che per contattare "gratuitamente" clienti e per far circolare l'immagine aziendale. Quindi in azienda l'uso di... Leggi tutto
4-8-2009 13:38

mi sembra giusto. Se aveva da protestare o sindacare per il comportamento dell'azienda verso i dirigenti, poteva farlo da casa sua. Usare mezzi aziendali per dare contro, magari anche giustamente, all'azienda stessa, mi sembra un po' troppo. E' come se una persona adasse a casa sua e usasse cmputer e stampante per scrivergli che ha... Leggi tutto
2-8-2009 20:38

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Foto e video occupano troppo spazio sul tuo hard disk ma non vuoi cancellarli. Cosa fai?
Copio tutto su una USB o su un hard disk esterno
Cripto la cartella con le foto e i video e poi la salvo su un hard disk esterno
Sposto i file in un servizio di immagazzinamento su cloud
Cripto i file e li sposto su cloud
Non ho poi così tante foto

Mostra i risultati (2012 voti)
Ottobre 2021
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Settembre 2021
iPhone 14: un progetto completamente nuovo
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 27 ottobre


web metrics