Le biblioteche italiane sbarcano su Google Books

Il Ministero dei Beni Culturali concederà a Google il permesso di digitalizzare le opere di 47 biblioteche, tra cui quelle nazionali di Firenze e Roma.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-08-2009]

Biblioteche italiane sul web Google Books Resca

Mentre in America Google Books incontra opposizioni e difficoltà, da noi il Ministero per i Beni e le Attività Culturali si prepara a stringere un accordo con il maggior motore di ricerca per digitalizzare il contenuto delle biblioteche italiane.

L'annuncio viene dal direttore generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale, Mario Resca, che ha illustrato le finalità del progetto: "prendere lo sterminato patrimonio delle quarantasette biblioteche gestite dal ministero - fra cui ci sono le due biblioteche nazionali, quella di Roma e quella di Firenze - e metterlo in Rete".

In realtà il Ministero aveva già avviato un progetto di digitalizzazione del materiale, ma i tempi che il sistema attuale richiedere sono biblici.

Secondo Resca la partnership con Google consentirà di accelerare drasticamente il lavoro che, tra l'altro, non costerà nulla all'Italia: tutte le spese dovrebbero essere a carico di Google stessa.

Così si potranno raggiungere in maniera rapida ed economica tre obiettivi: "digitalizzare e diffondere nel mondo questo enorme tesoro italiano; poterlo conservare; promuovere la conoscenza e renderla accessibile a tutti".

L'opera di digitalizzazione consentirà di preservare il contenuto delle opere anche in caso di disastri: Resca cita l'alluvione di Firenze, che costò la perdita di diversi testi.

Dal canto proprio, Google si dice molto soddisfatta dell'interesse italiano per il progetto Books. Ora non resta che aspettare la definizione dei dettagli dell'accordo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 12)

La mia prima reazione è stata di assoluto entusiasmo, visto che tutte le volte che richiedo dei documenti alla BNCF so che dovrò aspettare dei mesi, pagare lautamente la riproduzione ecc. ecc. Quindi se Google si presterà a digitalizzare tutti i giornali delle varie bib. centrali ben venga, soprattutto perché so per certo che non c'è... Leggi tutto
30-9-2009 08:49

{eBookLuke}
Google Books = Libri Illeggibili Leggi tutto
1-9-2009 23:32

Non proprio. A me non frega niente di quanto e dove ci guadagna Google, buon per loro se ci guadagnano un sacco. Quello che mi importa è se questo materiale digitale sarà proprietà di Google o di chi altro, che - bontà sua - ce lo farà magari leggere gratis però riservandosi tutti i diritti. In tal caso un patrimonio pubblico viene... Leggi tutto
28-8-2009 12:43

E' una cosa ottima. Spero pero' che non ci siano trucchi e che il contenuto sia accessibile agratis o a costi ragionevoli. Google da qualche parte ci deve guadagnare, il problema e' dove e quanto.
28-8-2009 12:08

E la licenza? Leggi tutto
28-8-2009 11:37

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Science ha pubblicato una classifica di 10 grandi scoperte avvenute nel 2011. Quale ritieni che sia la più significativa?
Nuovi metodi per la lotta all'AIDS. I trattamenti somministrati alle persone infette da HIV riducono il tasso di trasmissione: si potranno elaborare nuove strategie.
L'origine delle meteoriti. La missione giapponese Hayabusa ha scoperto che le meteoriti che più comunemente cadono sulla Terra provengono da un unico gruppo di asteroidi.
Luce sull'origine dell'uomo. Molte persone hanno ancora tracce di DNA arcaico, frutto di incroci avvenuti nella preistoria.
I meccanismi della fotosintesi. Scienziati giapponesi hanno scoperto la proteina usata dalle piante per separare acqua e ossigeno. Potrebbe aprire la strada per produrre energia pulita.
Gas primordiale. Sono state scoperte delle nubi di gas primordiale, rimaste nelle condizioni in cui si trovavano poco dopo il Big Bang.
Microbioma. I microbi che abitano nel nostro corpo non sono casuali ma appartengono a tre enterotipi, uno dei quali dominante. Conoscerli può aiutare a elaborare strategie personalizzate contro le malattie.
Vaccino contro la malaria. La sperimentazione ha fornito i primi risultati promettenti dopo anni infruttuosi.
Esopianeti. Le scoperte di Kepler hanno scovato dei "fratelli" della Terra che li costringeranno a rivedere le teorie sulla formazione dei pianeti.
Zeoliti sempre più efficienti ed economiche. Le zeoliti sintetiche sono minerali usati come "setacci molecolari" per ottenere la benzina dal petrolio, per purificare l'acqua o l'aria.
Prevenire l'invecchiamento. Eliminare le celle più vecchie, non più in grado di dividersi, si è rivelato un buon metodo per mantenerci sani più a lungo.

Mostra i risultati (5061 voti)
Agosto 2020
Falla nei chip Qualcomm, a rischio centinaia di milioni di smartphone
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Tutti gli Arretrati


web metrics