GoDaddy chiude le registrazioni in Cina

Il registrar non accetta più richieste per i domini cinesi. Protesta contro le nuove norme volute dal governo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-03-2010]

GoDaddy registrazione domini .cn Cina

Dopo l'abbandono di Google, tocca a GoDaddy: il maggior registrar ha deciso di limitare la propria presenza in Cina dopo l'adozione, da parte del governo, di una nuova politica per le registrazioni dei domini tesa a raccogliere informazioni più accurate sui registrant, compresi una fotografia e un documento da spedire firmato.

Ciò che ha infastidito GoDaddy al punto da voler chiudere le registrazioni non è solo la raccolta di dati su chi chiede un nuovo dominio, ma anche l'efficacia retroattiva delle norme: la Cina pretende che GoDaddy si documenti anche sui titolari dei domini già attivi.

Per questo motivo l'azienda ha deciso di impedire le registrazioni di nuovi domini .cn tramite i propri servizi, mentre continuerà a gestire quelli esistenti.

In aggiunta a tutto ciò, GoDaddy lamenta una crescita notevole degli attacchi Ddos portati ai siti cinesi classificabili come "scomodi" da indirizzi Ip provenienti dallo stesso Paese ed esprime infine perplessità circa i sistemi di censura della Rete (di cui la raccolta di informazioni così dettagliate sui registrant è solo un esempio) che il governo cinese pretende.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

La politica di assoluto controllo delle idee intrapresa dal governo cinese, sta raggiungendo livelli parossistici di paranoia, tali da mettere in seria difficolta gli operatori economici, i quali anche se non interssati alle liberta civili, sono sensibili ai costi economici imposti da queste scelte politiche, tali alla lunga da annullare... Leggi tutto
28-3-2010 16:30

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hanno suscitato polemiche in Abruzzo alcuni manifesti pubblicitari con una ragazza in bikini e la scritta: "La diamo a tutti... l'Adsl dove non c'è". Alcuni hanno proposto di farli rimuovere perché lesivi della dignità della donna. Cosa ne pensi?
Sono contrario al ritiro dei manifesti perché sono incisivi e divertenti.
Li trovo volgari ma non credo che si possano proibire.
Bisogna farli rimuovere perché sono vergognosi.
Non penso che aumenteranno gli abbonamenti Adsl, anzi...
Altri gestori hanno fatto di peggio.

Mostra i risultati (4074 voti)
Marzo 2021
Come difendersi da un robot di Boston Dynamics
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 1 marzo


web metrics