La prima maglietta antiproiettile

È fatta con nanofibre di carburo di boro. Estremamente robusta, è leggera e flessibile.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-04-2010]

Maglietta antiproiettile carburo di boro USC

Alcuni ricercatori dell'Università della Carolina del Sud sono riusciti a creare la prima maglietta antiproiettile, una sorta di "armatura" che si può indossare e, pur restando flessibile, mostra una durezza insospettabile.

Il merito va attribuito all'idea di creare delle nanofibre di cotone prima sottoposte a riscaldamento - per trasformare il cotone in carbonio - e poi immerse in una soluzione di boro, ottenendo così delle fibre di carburo di boro, lo stesso materiale usato nei giubbotti antiproiettile e anche nella corazza di alcuni carri armati.

Il boro è il terzo materiale più duro al mondo (dopo il diamante e il corindone) e per questo motivo è stato scelto e già usato finora; rispetto all'impiego tradizionale, tuttavia, la tecnica sviluppata all'Università della California del Sud permette di ottenere delle fibre definite dai ricercatori "super elastiche".

Il dottor Xiaodong Li, professore di ingegneria meccanica nella stessa Università, pensa che con questa tecnica si possano fabbricare dei giubbotti antiproiettile molto più resistenti degli attuali e, addirittura, "aerei e automobili leggeri ed economici".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 11)

Sicuramente si come materiale nei giubbotti ma siamo bene lontani da creare una maglietta antiproiettile :( Leggi tutto
23-4-2010 20:48

Ho letto che stanno studiando questo sistema tre gruppi distinti di ricerca in Cina, Svizzera ed USA... Ora a meno che tutti i ricercatori che ci lavorano siano rinco, forse un utilizzo nella costruzione dei giubbotti antiproiettile ci sarà bene, no?
22-4-2010 08:33

Vero! E non ci sarebbe nemmeno il rischio degli effetti collaterali del viagra :wink: Leggi tutto
21-4-2010 19:31

Non è così semplici i proiettili sono grossomodo gli stessi da anni almeno in ambito non super mega militare o sperimentale è che un giubbotto antiproiettile attualmente non è perfetto per ogni calibro con calibri alti anche il giubbotto migliore e più robusto fatica a reggere per non parlare in caso di mitragliette che possono... Leggi tutto
21-4-2010 18:43

E' sicuramente una invenzione interessante finch'è non ci sarà un'altro che inventerà il proiettile anti maglietta :D La rincorsa fra Guardie e ladri, pc s.o. antivirus e virus è infinta! Leggi tutto
21-4-2010 12:20

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi consigli ritieni più importante per una vacanza all'insegna della sicurezza?
Aggiornare il sistema operativo, i programmi installati e le applicazioni, eliminando così eventuali falle di sicurezza già scoperte.
Evitare di usare WLAN pubbliche (in hotel, Internet Café, aeroporto...): solitamente sono protette in maniera inadeguata e i dati possono essere spiati. Meglio utilizzare una connessione mobile UMTS.
Evitare di fare online banking in vacanza e non scaricare o salvare dati personali e sensibili su Pc pubblici.
Creare un indirizzo ad hoc per inviare cartoline elettroniche via email, da disattivare al rientro qualora venisse compromesso.
Impostare una password all'accensione su smartphone e tablet e un PIN per lo sblocco della tastiera.
Fare il backup del notebook o del netbook che si porta in vacanza, crittografando i dati per limitare i danni in caso di furto.

Mostra i risultati (1774 voti)
Maggio 2021
TIM, parte da Trento l'addio al rame in favore della fibra
Bye bye, Emotet
Bambini e smartphone, 1.500 euro di multa ai genitori che non li sorvegliano
Aprile 2021
Office manda in pensione Calibri: quale nuovo font preferite?
Windows 10, arriva l'Eco Mode per far tornare scattante il Pc
Microsoft pronta a lanciare Cloud PC, il desktop in streaming
Aggiornamento Windows 10, problemi di tutti i tipi
Se l'FBI, zitta zitta, si mette a patchare i server altrui
Colpevoli di ransomware
Tutti gli home banking sono a rischio, se usi Facebook
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 6 maggio


web metrics