Cerchi il Vaticano e trovi un pedofilo

Sabato 17 luglio chi digitava su Google la parola "Vatican" trovava al primo posto un sito di pedofili.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-07-2010]

vaticano google pedofili

Quasi uno scherzo da prete quello che alcuni hacker hanno fatto sabato 17 luglio a Google, ai danni della Chiesa.

Chi digitava sul motore di ricerca la parola "Vatican" trovava al primo posto il sito - inaccessibile - pedofilo.com, al posto del sito ufficiale della Santa Sede.

Il portavoce ufficiale della Santa Sede padre Federico Lombardi ha auspicato che l'inconveniente possa essere presto risolto (come è stato, n.d.r.) e che in futuro si possano evitare simili manomissioni.

Simona Panseri di Google Italia ha dichiarato: "Non posso confermare che si tratti di un attacco finché non avrò indicazioni più precise dagli ingegneri americani per capire la natura del problema".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Scomunicato chi registra e diffonde le confessioni via Internet

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 10)

Pensate che io, per fare una controprova, sono andato su Google, ho digitato "Pedofilo" e ho trovato al primo posto il sito de.. :fulminato:
21-7-2010 17:14

Vero le pagine del sito ufficiale sono poco viste, un p come un vecchio libro che li ma pochissimi leggono, i credenti preferiscono siti con contenuti e interazioni maggiori, i non credenti non sono interessati e quindi il rank basso.. stessa situazione di molti siti della pubblica amministrazione per esempio tra l'altro. :D... Leggi tutto
21-7-2010 15:15

No! perch nessuno lo guarda!! Pensa che erano (e sono) pubblicati i "segreti di Fatima" in pagine pubbliche ma per tanti anni si gridato al segreto pi fitto!!! :lol: :lol: :lol: Avr il punteggio uguale alla "Salumeria da Pippo" :lol: :lol: :lol: Ciao Leggi tutto
21-7-2010 00:56

Verissimo, anche per dei personaggi famosi; :lol: Sono semplici tecniche per aumentare il "punteggio" di Google (ma anche di altri, ma per uno scherzo Google meglio) associandolo ad una parola! :wink: Non esiste difesa salvo che qualcuno non tiri fuori un ideona! Ma solo uno scherzo innocente e quindi nessuno si... Leggi tutto
21-7-2010 00:52

L'errore di Google Leggi tutto
20-7-2010 12:22

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Ha ragione Stallman quando dice che Android non libero?
S
No
Non lo so

Mostra i risultati (2969 voti)
Dicembre 2021
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 8 dicembre


web metrics