Con Facebook sai dove sono gli amici

Basta un gesto per condividere la propria posizione. Con la geolocalizzazione se ne va l'ultimo brandello di privacy.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-08-2010]

Facebook Places geolocalizzazione

Per Facebook è arrivata l'ora della geolocalizzazione: ha debuttato Places (in italiano Luoghi), nuovo servizio disponibile nell'ultima versione - la 3.2 - dell'App per iPhone, appena rilasciata.

Places permette di far sapere agli amici la propria posizione (che apparirà nello status) direttamente dallo smartphone, per poi suggerire luoghi nelle vicinanze.

Immediate le preoccupazioni per la privacy, cui Facebook ha già risposto facendo di Places un servizio opt in: la geolocalizzazione, che avviene tramite Gps, non è automatica, ma occorre dare il proprio benestare a condividere l'informazione tramite il tasto Check in.

Insomma, chi segnala la propria posizione si assume tutta la responsabilità delle conseguenze. "Se la gente sa dove sei, sa anche dove non sei" spiega Rainey Reitman, di Rights Clearinghouse alludendo ai rischi relativi al divulgare posizione.

Per ora la geolocalizzazione di Facebook funziona solo negli Stati Uniti e solo su iPhone (o, se il browser mobile supporta Html 5, sul sito touch.facebook.com), ma ben presto questi limiti saranno superati. L'articolo prosegue sotto.

In questa fase di debutto non ci sono posti, prodotti o servizi pubblicizzati; è tuttavia facile prevedere come la pubblicità localizzata, ossia che mostra locali e negozi presenti nelle vicinanze, sia la prossima tappa.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

Ecco un altro... Leggi tutto
20-8-2010 09:59

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale Ŕ il motivo principale della tua scelta di cambiare fornitore di ADSL o di fibra ottica?
Maggiore velocitÓ
Tariffe pi¨ convenienti
Tv in aggiunta
Telefonia mobile in aggiunta
Altro

Mostra i risultati (1739 voti)
Marzo 2023
iPhone 15, addio alle SIM anche in Italia?
Hyundai: i touchscreen nelle auto sono pericolosi
Windows 11, ancora SSD lenti dopo l'ultimo aggiornamento
La IA entra in Gmail e nei Documenti di Google
Samsung beccata a barare sulle foto della Luna
Perché c'è una fotocamera negli scanner dei supermercati?
Il primo datacenter lunare sta per aprire i battenti
Amazon chiude 8 negozi “senza commessi”
Meta inietterà la IA in WhatsApp, Facebook Messenger e Instagram
Febbraio 2023
Intelligenza artificiale: il programmatore pericoloso
SPID a rischio, due mesi per deciderne il futuro
L'UE vara il Portafoglio per l'Identità Digitale
Sfida su TikTok costringe ad aggiornare 8 milioni di auto
Windows 11 è praticamente uno spyware
La verità sul “massiccio attacco hacker” di cui tutti parlano
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 29 marzo


web metrics