Licenziati e puniti per commenti su Facebook

E' accaduto a due dipendenti della Cassa Nazionale di Previdenza dei Commercialisti che avevano postato dure critiche ai propri manager su Facebook.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-02-2011]

facebook

Una dipendente della Cassa Nazionale di Previdenza dei Dottori Commercialisti è stata punita con 15 giorni di sospensione.

Il motivo della sanzione è che sulla bacheca del proprio profilo su Facebook avrebbe definito "stronzi" due dirigenti del personale della stessa Cassa che, negli ultimi tempi, a detta di questa lavoratrice avrebbero introdotto un clima eccessivamente repressivo sul luogo di lavoro. L'articolo continua sotto.

A un suo collega è andata peggio: la Cassa gli ha comminato una quarta sanzione disciplinare (e dopo tre sanzioni per lo stesso motivo scatta il licenziamento); la prima gli era stata inflitta per non aver salutato il capo in ascensore.

Il motivo della quarta sanzione è che si sarebbe collegato troppe volte su Facebook, in orario di lavoro, utilizzando il proprio smartphone personale, per postare commenti e critiche, ritenute ingiuriose, sempre nei confronti degli stessi dipendenti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Licenziata per un post su Facebook sul cibo della mensa scolastica
Facebook e dipendenti pubblici, è lecito criticare?

Commenti all'articolo (5)

Consiglio di vederti qualche episodio di Camera Cafe :lol: :lol: :lol: Ciao Leggi tutto
17-2-2011 23:10

leggere con maggior attenzione! non Ŕ stato licenziato nessuno! :old: Leggi tutto
17-2-2011 13:51

{pippolo}
hanno fatto bene a licenziarli Leggi tutto
16-2-2011 23:15

{spasko}
materia da giudice del lavoro Leggi tutto
16-2-2011 13:04

Salutare, capi o lutammari fa lo stesso, Ŕ solo questione di buona educazione e vivere civile. Tuttavia, se la regola Ŕ aurea per strada o dal panettiere sotto casa (mons. Giovanni Della Casa insegni) il fatto di astenersi dal saluto in ambienti ristretti e in cui spesso non Ŕ possibile rispettare la distanza sociale (intesa in senso... Leggi tutto
16-2-2011 09:43

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
In Parlamento una proposta di legge vorrebbe obbligare i nuovi esercizi pubblici (ristoranti, negozi e via dicendo) a mettere a disposizione gratis degli utenti la possibilitÓ di navigare col Wi-Fi in Internet. Secondo te...
╚ una novitÓ giusta e moderna.
╚ un obbligo (costoso) in pi¨, da evitare.
Ottimo, ma si dovrebbero prevedere degli sconti fiscali per l'esercente.
La connessione sarÓ lenta, e poi con gli smartphone il Wi-Fi chi lo usa oggi?
Non mi interessa.
Non saprei.

Mostra i risultati (2576 voti)
Giugno 2021
Sottratti e messi in vendita i dati di vaccinazione Covid di 7,4 milioni di italiani?
Gli hard disk al grafene sono 10 volte più capienti
Microsoft nasconde la fotocamera sotto lo schermo che forma il logo di Windows
Il nuovo Windows 10 si svela a fine mese
Nuova tecnica contro il ransomware: ingannare il sistema di pagamento
Maggio 2021
Malvivente condannato grazie a una foto delle dita pubblicata online
Annunciata la prossima generazione di Windows
Guidi male? Forse è un primo segno di demenza
Scarsità di chip, televisori più cari del 30%
Arriva Android 12, più veloce, più personalizzabile e più attento alla privacy
Nella Tesla schiantatasi con “nessuno” al volante c’era qualcuno al volante
WhatsApp, funzionalità ridotte se non si vogliono regalare i dati a Facebook
La scorciatoia da tastiera che scongela il Pc
Bye bye, Emotet
Bambini e smartphone, 1.500 euro di multa ai genitori che non li sorvegliano
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 14 giugno


web metrics