I blogger contro l'Huffington Post

I collaboratori del sito danno il via a una class action: vogliono 105 milioni di dollari per il lavoro svolto.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-04-2011]

Class action blogger Huffington Post

Nato quasi sei anni fa, The Huffington Post è presto diventato una delle voci più autorevoli dell'editoria online statunitense.

La crescita non è passata inosservata, tanto che alcuni mesi fa AOL ha deciso di acquistare il sito per 315 milioni di dollari, cifra finita nelle tasche di Arianna Huffigton, fondatrice insieme a Kenneth Lerer e Johan Peretti.

Se l'HuffPo è diventato tanto noto è grazie alla miriade di collaboratori - tra cui anche nomi molto famosi - che gratuitamente, solo in cambio della visibilità, ha realizzato gli articoli che l'hanno reso quello che è oggi.

Da quando però è stata conclusa la vendita, tra i blogger e gli autori freelance che abitualmente scrivono sul sito è nato il malcontento: perché - si chiedono - Arianna Huffington ha potuto incassare i milioni di AOL, quando tutto il lavoro viene fatto da noi che materialmente realizziamo gli articoli?

Finché la protesta era informale, Arianna ha risposto con sufficienza alla accuse; ma ciò non ha fatto altro che irritare ancora di più i collaboratori. Così questi sono passati alle vie legali, e ora chiedono con una class action un risarcimento di 105 milioni di dollari.

A capo degli insoddisfatti s'è posto Jonathan Tasini - blogger e sindacalista - il quale sostiene che alla base della collaborazione gratuita ci fosse una "promessa implicita": un giorno ci sarebbe stata una remunerazione per tutto il lavoro svolto.

La situazione attuale sarebbe invece nient'altro che un'edizione moderna della schiavitù: "Sostanzialmente i blogger del giornale" - spiega Tasini - "sono stati trasformati in moderni schiavi nella piantagione di Arianna Huffington".

Dal canto proprio Arianna Huffington si dichiara tranquilla, poiché la class action non avrebbe fondamento: "I nostri blogger utilizzano la nostra piattaforma per assicurare la diffusione delle proprie idee e moltiplicarne le visualizzazioni. La usano proprio come fanno centinaia di persona che partecipano agli show televisivi, per raggiungere il più ampio pubblico possibile" ha spiegato l'HuffPo in un comunicato ufficiale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

La tipa ha ragione .... Leggi tutto
15-4-2011 09:35

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Se ti fosse data l'occasione di andare a cena con uno di questi personaggi, chi sceglieresti?
Steve Jobs, fondatore di Apple
Bill Gates, fondatore di Microsoft
Richard Stallman, fondatore della Free Software Foundation e del movimento del software libero
Sergey Brin o Larry Page, fondatori di Google
Tim Berners Lee, ideatore del world wide web
Vorrei suggerire un altro nome (nei commenti qui sotto)

Mostra i risultati (3601 voti)
Marzo 2021
Come difendersi da un robot di Boston Dynamics
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 1 marzo


web metrics