Facebook ti paga per guardare la pubblicità

Chi guarda per intero i video pubblicitari ha diritto a un certo numero di crediti. Da spendere sempre sul social network.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-05-2011]

Facebook paga chi guarda pubblicità crediti

L'inizio della collaborazione in grande stile tra Facebook e gli inserzionisti pubblicitari non dovrebbe stupire nessuno: si sapeva che le informazioni inserite dagli utenti sarebbero presto servite per mostrare banner pubblicitari mirati.

Il social network in blu ha però deciso di andare oltre e premiare quegli utenti che visualizzeranno i filmati promozionali fino alla fine, regalando loro alcuni crediti, grazie al sistema DealSpot di TrialPlay.

Navigando sul sito o utilizzando i giochi potrà capitare che vengano proposti alcuni brevi video pubblicitari.

Chi li guarderà per intero otterrà un certo ammontare di Facebook Credits (al momento si parla dell'equivalente di dieci centesimi di dollari per ogni visione), che poi potrà nuovamente spendere sul social network per acquistare contenuti, giochi o servizi.

In pratica, dunque, Facebook inizierà a pagare chi guarda la pubblicità, ma pare che le forme di advertising non si limiteranno ai video.

In un futuro, che non si sa quanto sia prossimo, vi saranno anche giochini e mini-applicazioni dal chiaro contenuto promozionale che, utilizzate, daranno diritto all'accumulo dei crediti.

Tutti i contenuti pubblicitari saranno naturalmente "regolati" sui gusti del singolo utente o, come si usa dire, saranno in target.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Microsoft ti paga se usi Edge

Commenti all'articolo (3)

Concordo perfettamente! Infatti da Facebook che occorrerebbe chiamare invece Faces of Stone (dal detto in Genovese "fac-cie cömme ae lastre" = faccia come le lastre - intendendo i lastroni in granito che rivestono molte delle vecchie strade e delle vecchie piazze) mi sono cancellato ed ho chiesto la rimozione dei miei dati.... Leggi tutto
4-1-2012 05:19

Quoto :!: Comunque non sono assolutamente stupito anzi... pensavo iniziassero prima... :wink: Leggi tutto
14-5-2011 15:01

Dessero dei soldi veri come quelli che incassano loro si potrebbe pure parlarne ma i crediti se li possono tenere. Vale il vecchio detto "meglio senza pubblicità e senza Fessbuk". :lol:
10-5-2011 13:22

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è la più grande inquietudine che hai a casa e che la domotica potrebbe risolvere?
Sentirsi insicuri in casa quando si è lì da soli.
Che le persone lascino le luci accese quando non serve.
Dimenticarsi se le porte sono state chiuse a chiave o se le finestre sono state chiuse a dovere.
Familiari anziani non autosufficienti quando in casa sono soli.
Preoccuparsi della sicurezza quando siamo lontani.
Perdere tempo a girare per casa ad accendere o spegnere le luci.
Preoccuparsi che le attrezzature della cucina (per esempio il forno) siano state lasciate accese accidentalmente.
Preoccuparsi che la casa sembri vuota quando siamo lontani.
Possibili incidenti nelle zone della casa che non sono adeguatamente illuminate durante la notte.
La casa è troppo calda o troppo fredda per il dovuto comfort.

Mostra i risultati (968 voti)
Agosto 2020
Falla nei chip Qualcomm, a rischio centinaia di milioni di smartphone
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Tutti gli Arretrati


web metrics