Inizia l'era di Office 365

La versione cloud e in abbonamento della suite di Microsoft è finalmente disponibile.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-06-2011]

Microsoft Office 365

L'attesa è finita: Office 365, la versione online della suite di Microsoft, è da ieri disponibile per chiunque intenda sottoscrivere l'abbonamento.

Office 365 è un progetto ambizioso e segno di quanto Microsoft intenda essere presente nel mondo del cloud computing.

Progettato per soddisfare le esigenze di professionisti, piccole e medie aziende che non vogliono o non possono sobbarcarsi i costi delle licenze della versione desktop di Office, 365 ha uno dei propri punti di forza anche negli strumenti di collaborazione online che mette a disposizione.

La quota minima mensile è di 5,25 euro al mese per utente (a meno che non si voglia soltanto la posta elettronica: in quel caso bastano 1,79 euro) ed è possibile arrivare sino a 25,50 euro a seconda dei servizi richiesti.

All'interno di Office 365 vi sono, oltre alle ben note applicazioni in versione cloud, SharePoint, Exchange Online e Lync Online.

L'accesso a Office 365 è garantito non solo da Windows e Mac OS X ma anche dai dispositivi portatili con Windows Phone, iOS, Android e BlackBerry.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Arriva Office per iPad
Vulnerabilità in Office 365

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

Esatto! Sono proprio le prime due cose che mi sono venute in mente, ispirandomi questo commento. Tralascio le altre, altrimenti vengo bannato... :twisted: Leggi tutto
1-7-2011 17:51

concordo! Anche perché fate 2 conti... Office 365 è fatto per NON sobbarcarsi i costi delle licenze desktop di Office ma... se vogliamo tutti i prodotti della suite dobbiamo spendere almeno 22.75 euro mese/utente che equivale, in 2 anni, a 546 euro! Dov'è il vantaggio per l'utente? Senza contare che possiamo usarlo solo in presenza di... Leggi tutto
1-7-2011 09:04

{ranx}
ma quanti problemi... basta quotare Stallman.Stallman: Cloud computing is 'stupidity'
29-6-2011 18:44

{utente anonimo}
@franz e @PCMaster: continuando con il paragone musicale, direi che alla MS non hanno capito - o han capito troppo tardi - che ad essere cambiato è il direttore d'orchestra. Fino a fine 90-primi 2000 erano loro, ora non più, è la Rete. E i buchi fatti in questo decennio (zune, i tabletPC dell'era 2001-2006,... Leggi tutto
29-6-2011 17:03

Si ma considerato che è comunque una parte comunque molto bassa da giustificare un incentivo (o una maggiore facilitazione) nel cambio di musica da parte di Microsoft.
29-6-2011 16:57

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te, come nascono la maggior parte delle bufale che girano su Internet?
Come scherzi rivolti esclusivamente ad amici e conoscenti (che poi involontariamente li propagano in giro)
Dalla "buona volontà" di persone che credono di fare un favore al mondo diffondendo dicerie e stranezze dandole automaticamente per buone
Dalla curiosità di vedere se una propria invenzione possa diventare "famosa" sulla rete, ma anche quanta gente ci arriverà a credere e con che velocità si propagherà
Dalla volontà di creare disinformazione su determinati argomenti
Altro (specificare)

Mostra i risultati (2158 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Tutti gli Arretrati


web metrics