Il 3D di Toshiba non richiede occhialini

Finalmente uno schermo di grandi dimensioni che non richiede occhiali e permette di gustarsi il 3D a più persone contemporaneamente.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-09-2011]

Toshiba 55LZ2 3D senza occhiali IFA Berlino

Se il futuro della televisione è davvero in 3D, è necessario poter fare a meno di dover ogni volta indossare degli occhiali.

In questo principio Toshiba crede fermamente: già l'anno scorso aveva presentato due televisori costruiti proprio per fare a meno degli occhialini e ora, all'IFA di Berlino, ne ha mostrato la naturale evoluzione.

Rispetto ai primi modelli, limitati a schermi da 12 e 20 pollici, il 55LZ2 svelato all'IFA vanta uno schermo da 55 pollici con una risoluzione di 3.840x2.160 pixel, indispensabile per poter fornire l'effetto 3D e mantenere allo stesso tempo un'alta definizione accettabile.

Il 55LZ2 è stato dotato di una miriade di minuscole lenti che non solo inviano un'immagine leggermente diversa per ogni occhi, ma che possono ripetere questa operazione per nove spettatori differenti seduti in altrettante posizioni diverse.

Per potere effettuare questa operazione, il televisore ha bisogno di sapere dove si trovano gli spettatori: a questo scopo un pulsante posto sul telecomando permette di attivare il riconoscimento facciale, operato dalla videocamera integrata, prima dell'inizio della visione.

Il televisore 3D senza occhialini sarà in vendita già a dicembre in Germania; prezzo e disponibilità negli altri Paesi non sono ancora stati annunciati.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La TV 3D che non ha bisogno di occhialini

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 11)

Aspetta e spera :) Leggi tutto
5-9-2011 19:25

Facciamo 2-3! fra 5 voglio l'olografico :D Leggi tutto
5-9-2011 18:00

[OT] Per non pagare il canone RAI devi comunicare alla stessa che devono mandare un tecnico a porre i sigilli sul sintonizzatore (non ho mai capito se però, dovendoti aprire la TV, ti invalidano la garanzia del prodotto oppure no :shock: ). Dopodiché non potrai vedere niente, però credo che i segnali che arrivano da altri apparecchi... Leggi tutto
5-9-2011 13:47

non l'ho capita, vuoi non pagare il canone rai per quale motivo esattamente? XD In altra parole: che centra col 3d? Leggi tutto
3-9-2011 16:56

ah ah, siete uno spasso. :rolling: :rolling: :rolling:
3-9-2011 16:22

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Un collaboratore di Zeus News ci ha posto il quesito: "Mio figlio ha ormai 8 anni, che grosso modo è l'età in cui io ho ricevuto il Commodore 16 (avevo 9 anni). Lui per Natale vorrebbe un tablet. Che cosa gli regalo?" Secondo voi, è meglio regalare...
Un tablet
Un notebook
Un Pc
Un Commodore 16
Qualcos'altro

Mostra i risultati (2327 voti)
Novembre 2020
Edge, una marea di estensioni pericolose ruba i dati degli utenti
Apple, multa milionaria per aver rallentato gli iPhone
Il malware che colpisce gli utenti dei siti porno
Google Foto, si va verso il servizio a pagamento
Expedia, Booking, Hotels e altri: dati degli utenti visibili e accessibili
L'aspirapolvere che recupera gli AirPod dalle rotaie
Open Shell riporta in vita il menu Start di Windows 7
WhatsApp, ora è più facile eliminare foto e video inutili
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
Tutti gli Arretrati


web metrics