Alfano ci riprova: obbligo di rettifica per i blogger entro 48 ore

Ritorna il ddl anti-intercettazioni che minaccia di mettere il bavaglio al web.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-09-2011]

Rettifica blogger 48 ore ddl intercettazioni

Un decreto che limita l'utilizzo delle intercettazioni e la loro pubblicazione: «Che ci azzecca» con l'obbligo per tutti i siti web - non solo quelli registrati, ma anche i blog personali - di pubblicare una rettifica entro 48 ore, pena multe salate?

Niente, ovviamente: si tratta di due materie completamente diverse, unificate soltanto dal desiderio di non far trapelare notizie che possano mettere in imbarazzo i potenti.

Eppure è proprio questo che prevede il progetto di legge Alfano sulle intercettazioni telefoniche, includendo multe fino a 12.000 euro per il blogger che non dovesse pubblicare una rettifica - non importa se fondata o meno - con lo stesso spazio e risalto della notizia ritenuta diffamatoria.

______________

Sondaggio: Cosa ne pensi della richiesta del governo di mettere un freno alle intercettazioni?
______________

Pare che il premier Berlusconi volesse introdurre queste norme con un decreto legge (perché fossero immediatamente valide) ma, fortunatamente, il presidente Napolitano non ha voluto farsi complice di una tale aberrazione: in materia di libertà personali non si può procedere con la decretazione di urgenza.

Sempre il presidente del Consiglio avrebbe deciso di procedere comunque a tappe forzate, utilizzando anche il voto di fiducia: ciò stroncherebbe ogni possibilità di modificare la norma.

Scarica il disegno di legge n. 1611, leggi in particolare il comma 29 dell'art. 1.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 16)

Leggi tutto
30-9-2011 23:53

Ma se la moglie in questione facesse effettivamente la puttana? Il punto chiave è quello che ha già scritto Silent: chi è che decide cosa è opinione e cosa diffamazione? Per esempio quando Mario scrive "... A noi, è capitato che siano state pubblicate, su un blog, frasi diffamatorie su una manifestazione che organizziamo..."... Leggi tutto
30-9-2011 20:11

direi che questa è una diffamazione e saresti passibie di condanna a prescindere da questa sciaguratissima legge.... diverso è dire che la Gelmini di tunnel e di neutrini non capisce niente... è una affermazione ampiamente referenziata, ma la soggetta (o la oggetta secondo altri ) potrebbe chiederti di accogliere una sua autodifesa... Leggi tutto
28-9-2011 00:21

.lorenzo.
Ma se scrivessi in un blog che tua moglie fa la puttana, avresti diritto a chiedermi l'immediata rettifica?
27-9-2011 21:01

Il punto è: che cosa è opinione e che cosa è diffamazione? Se non chiariamo questo punto, qualsiasi opinione può risultare diffamatoria, compresa la satira e lo sberleffo. Un paese che si dota di simili leggi, impiega risorse economiche, professionalità ed energie per censurare le idee dei suoi cittadini e non combatte in modo adeguato... Leggi tutto
27-9-2011 19:57

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale mezzo di trasporto pubblico sostituirà quelli attuali nel giro dei prossimi 50 anni?
Evacuated Tube Transport: l'evoluzione dei treni a levitazione magnetica; questi veicoli sono in grado di raggiungere i 6.500 km/h perché viaggiano all'interno di tunnel in cui è creato il vuoto.
String Transport System: cabine sospese fino a 30 metri dal suolo che corrono su binari di acciaio e cemento a oltre 500 km/h.
Tubular Rails: i treni viaggiano a 240 km/h all'interno di anelli sollevati dal suolo che contengono i motori e le ruote, mentre le carrozze ospitano i binari.
I bus viaggiano al di sopra del traffico automobilistico, il quale scorre sotto di loro, usando piccole rotaie poste ai lati della strada.
Shweeb: monorotaia monoposto sospesa e a pedali che permette di raggiungere i 45 km/h.
SolarBullet: il treno ad alta velocità (354 km/h) alimentato a energia solare attualmente allo studio in Arizona (USA).
Treni elettrici che non necessitano di binari perché viaggiano su strada e ricevono l'energia dal sistema contactless installato al di sotto dell'asfalto.
SARTRE: le automobili viaggiano in convogli gestiti dall'intelligenza artificiale; si uniscono i vantaggi del trasporto pubblico alla flessibilità del trasporto privato.
Startram, il maglev orbitale: gli ultimi 20 chilometri del tracciato (di oltre 1.600 km) puntano verso l'alto per portare in orbita i treni.
Ascensore spaziale: una stazione posta a quasi 100.000 km da terra e collegata al suolo da cavi costituiti da nanotubi di carbonio, per portare in orbita uomini e materiali con costi relativamente contenuti.

Mostra i risultati (2750 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Windows 10 avvisa l'utente se un SSD sta per morire
Windows 10 e i driver che vengono dal passato
Settembre 2020
Se tutte le auto fossero elettriche, quanta energia in più servirebbe?
Windows XP, il codice sorgente finisce in Rete
Tutti gli Arretrati


web metrics