Screensaver: dove trovare le immagini

Screensaver per il Kindle (3).



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-01-2012]

generator screenshot kindle

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
Screensaver per il Kindle

Le immagini da usare come screensaver per il Kindle devono essere file Jpeg (estensione .jpg or . jpeg) o Png (.png). La dimensione (in pixel) deve essere 600 x 800 (la risoluzione necessaria per altri modelli di lettori di ebook è riassunta in questa tabella).

File di altre dimensioni saranno correttamente caricati dal Kindle, ma saranno tagliati se più grandi e disposti al centro dello schermo (senza occuparlo tutto) se più piccoli. Il Kindle funzionerà anche con immagini a colori, ma ovviamente le mostrerà esclusivamente in bianco e nero. In più, il Kindle (e gli altri lettori di ebook) hanno solo 16 livelli di grigio (il Kindle di prima generazione addiritttura ne ha solo 4)), quindi è opportuno applicare il dithering quando si vogliono usare fotografie o disegni particolarmente complessi. Fumetti o immagini con una grafica più semplice, al contrario, di solito vanno benissimo, perché richiedono meno profondità di colore.

Ci sono diversi siti internet con migliaia di belle immagini già nel formato giusto per essere usate come screensaver per il Kindle. La nostra scelta è caduta sulla sezione Screensaver Images di Kubizo, visto l'ampia scelta di immagini disponibili, la possibilità di caricare le proprie immagini e condividerle con gli altri utenti e la comoda suddivisione delle immagini in categorie e album. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Qual è il prodotto che più ti attira tra questi?
Un lettore di ebook
Uno smartphone di ultima generazione
Un tablet o pad
Un navigatore satellitare
Un lettore Mp3 e/o video (portatile o da salotto)

Mostra i risultati (4478 voti)
Leggi i commenti (4)
Se invece si preferisce convertire le proprie immagini, ci sono diverse strade percorribili:

1) Foto per foto, con un vero e proprio editor di immagini (il più famoso è Adobe Photoshop, ottime alternative gratuite sono Paint.net e, meno intuitivo ma più potente, GIMP): ritagliare e ridimensionare per avere un'immagine che sia esattamente 600 x 800 senza comprimere, stirare o deformare la foto è noioso e richiede un po' di lavoro, ma il vantaggio è che ci sono tutte le caratteristiche di un photo-editor, che possono essere usate per modificar el'immagine.

2) Foto per foto, con un editor specifico: il vantaggio rispetto ad un editor completo è che è molto più facile e veloce ottenere immagini delle dimensioni giuste.

3) Tante immagini allo stesso tempo, con XnView: va bene se non si è troppo schizzinosi sui risultati e si ha una montagna di foto da convertire, ma c'è poca flessibilità nella scelta di cosa tagliare.

4) Convertitori on-line: ce ne sono diversi, ma hanno alcuni difetti: è necessario trasmettere la foto a un server remoto (che richiede un sacco di tempo e banda, specialmente con le fotocamere moderne con elevata risoluzione) e non c'è nessuna flessibilità di scelta (le immagini vengono stirate e deformmate per adeguarsi al formato di 600 x 800, non c'è l'opzione del dithering, etc...)

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il ritorno dei tostapane volanti

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

Non so... dopo una breve esperienza con Linux durante l'università, sono un fedelissimo di Windows. :-) Buona notte!
13-12-2011 23:32

Proposito! Io lo istallai su Linux ma parecchi cose non funzionavano di dovere. Probabile qualche lib dimenticata oppure è ancora una prova? Ciao Leggi tutto
13-12-2011 07:18

Rimane perchè salva lo schermo dagli occhi indiscreti! :lol: :lol: :lol: Ciao Leggi tutto
13-12-2011 07:15

XnView è il migliore per la gestione dei batch! Intuitivo, semplice, molto meglio di tutte le alternative gratuite, compreso IrfanView, e più semplice da usare di PS, che per i batch è un po' complicatino. Buon utilizzo! PS: ho reentemente caricato sul sito gli screensaver di XKCD e dei Peanuts! Volevo mettere anche Dilbert, ma ho... Leggi tutto
12-12-2011 11:28

Xnview... Davide sei un mito. È dal 1996 che conosco xnview come il miglior programma di gestione immagini ovviamente in ambiente linux. Funzionava perfettamente con Pentium a 75Mhz e con 8 mega di ram. Meno del cellulare che uso in questo momento. Con le distribuzioni successive è stato sempre più difficile trovarlo pre-impacchettato,... Leggi tutto
11-12-2011 19:48

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale tra queste tecniche diffusamente utilizzate dagli hacker ti sembra la più pericolosa?
1. Violazione di password deboli: l'80% dei cyberattacchi si basa sulla scelta, da parte dei bersagli, di password deboli, non conformi alle indicazioni per scegliere una password robusta.
2. Attacchi di malware: un link accattivante, una chiave USB infetta, un'applicazione (anche per smartphone) che non è ciò che sembra: sono tutti sistemi che possono installare malware nei PC.
3. Email di phishing: sembrano messaggi provenienti da fonti ufficiali o personali ma i link contenuti portano a siti infetti.
4. Il social engineering è causa del 29% delle violazioni di sicurezza, con perdite per ogni attacco che vanno dai 25.000 ai 100.000 dollari e la sottrazione di dati.
5. Ransomware: quei programmi che "tengono in ostaggio" i dati dell'utente o un sito web finché questi non paga una somma per sbloccarli.

Mostra i risultati (2167 voti)
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Tutti gli Arretrati


web metrics