Anche Sarkozy scarica da BitTorrent

YouHaveDownloaded denuncia: film e musica vengono scaricati illegalmente direttamente dall'Eliseo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-12-2011]

Sarkozy bittorrent

Il presidente francese Nicolas Sarkozy è sempre stato estremamente duro verso chi condivide materiale protetto dal copyright senza averne diritto, ed è anche comprensibili: dopotutto, ha sposato una cantante.

A lui si deve l'ispirazione per la dura legge francese che punisce i pirati - la cosiddetta politica dei tre schiaffi per cui alla terza infrazione si viene privati della connessione a Internet - e per l'istituzione dell'HADOPI, che sulla pirateria ha il compito di vigilare.


Al presidente francese piacciono i Beach Boys

Si capisce quindi perché desti stupore apprendere che dal palazzo presidenziale francese, proprio sotto il suo naso, si scarica allegramente - e illegalmente - materiale protetto. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
I provider che filtrano il peer to peer
consentono a tutti gli utenti di usufruire della banda larga
ledono i diritti degli utenti che hanno acquistato un abbonamento a banda piena

Mostra i risultati (6036 voti)
Leggi i commenti (10)
La fonte di tale scoperta è naturalmente il sito russo You Have Downloaded, il servizio che ha debuttato solo pochi giorni fa e che, nonostante l'accuratezza non al 100% si sta rivelando una piccola miniera d'oro.

Ha infatti già permesso di notare come all'interno delle sedi delle major i pirati non manchino, e ora consente di puntare il dito anche contro uno dei più fieri avversari dei condivisori.

La scoperta si deve al sito francese Nikopik, il quale non s'è lasciato sfuggire l'occasione di notare come ben sei download siano stati effettuati dalla residenza del presidente: ce n'è più che a sufficienza per staccargli la connessione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

E allora cosa aspettano a staccare la connessione all'eliseo? e' la solita storia. La legge non è uguale per tutti in nessun paese del mondo. Che schifo
23-12-2011 18:23

{Lia Pallone}
Quelli di You have downloaded sono dei geni!!! non so se alla fine apparirà chara a tutti, opinione pubblica e giudici compresi, la stridente contraddizione tra affermazioni di principio, spesso gonfiate ad arte per dimostrare i "tremendi" danni economici del peer to peer, e una prassi diffusa e (ahimé, temo per loro,... Leggi tutto
17-12-2011 11:07

{ice}
a quanto pare è cosi in tutto il modopiu le leggi sono reppressive delle libertà individuali, piu chi le pormulga le scrive "per gli altri"le scrive cosi repressive proprio perchè si sente superio all'applicaizone della legge stessa
16-12-2011 12:40

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è la più grande inquietudine che hai a casa e che la domotica potrebbe risolvere?
Sentirsi insicuri in casa quando si è lì da soli.
Che le persone lascino le luci accese quando non serve.
Dimenticarsi se le porte sono state chiuse a chiave o se le finestre sono state chiuse a dovere.
Familiari anziani non autosufficienti quando in casa sono soli.
Preoccuparsi della sicurezza quando siamo lontani.
Perdere tempo a girare per casa ad accendere o spegnere le luci.
Preoccuparsi che le attrezzature della cucina (per esempio il forno) siano state lasciate accese accidentalmente.
Preoccuparsi che la casa sembri vuota quando siamo lontani.
Possibili incidenti nelle zone della casa che non sono adeguatamente illuminate durante la notte.
La casa è troppo calda o troppo fredda per il dovuto comfort.

Mostra i risultati (964 voti)
Luglio 2020
Copia sigillata di Super Mario Bros. va all'asta per una cifra da record
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Tutti gli Arretrati


web metrics