A Torino le prime cabine telefoniche intelligenti

Permetteranno di telefonare, navigare in Internet e sfruttare i servizi messi a disposizione dal Comune.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-01-2012]

torino cabine telefoniche intelligenti

Meno di due anni fa, la sorte delle cabine telefoniche sembrava segnata: retaggi di un passato in cui non esistevano i cellulari, entro il 2015 avrebbero dovuto scomparire per sempre dall'Italia.

Ora, però, la situazione è cambiata: innanzitutto, infatti, le 130.000 cabine rimaste stanno conoscendo una nuova crescita di popolarità.

«Dopo anni di crisi, stiamo constatando che la caduta degli introiti si è arrestata» ha spiegato Daniela Conti, responsabile del settore di telefonia pubblica di Telecom Italia. «Nel 2011 si è verificata una piccola inversione di tendenza. La gente sta tornando a usare i telefoni pubblici».

In secondo luogo, Telecom ha varato un piano che punta non a eliminare, ma a sostituire le vecchie cabine telefoniche con nuove cabine "intelligenti". L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Quale tra queste è l'invenzione più significativa nella storia dell'umanità?
la scrittura
la metallurgia
la ruota
l'esplosivo
le armi da fuoco
la macchina a vapore
l'elettricità
il treno
l'automobile
l'aeroplano
il telefono
la radio
il televisore
il computer

Mostra i risultati (8105 voti)
Leggi i commenti (21)
Un primo prototipo è già stato realizzato grazie alla collaborazione con UBI Connected e sarà installato prossimamente a Torino: chi vi entrerà potrà non solo telefonare ma anche navigare nel Web e accedere ai servizi messi a disposizione dei cittadini da parte del Comune quale parte del piano Torino Smart City.

Per usufruire dei servizi si potranno utilizzare sia le tessere che le monete (non è previsto un revival dei gettoni), mentre la cabina sarà alimentata da pannelli solari e sarà anche dotata di funzioni di videosorveglianza. In futuro potrebbe fungere anche da punto di ricarica per i veicoli elettrici.

Per Daniela Conti, si tratta di «un punto di rifornimento tecnologico».

La sperimentazione a Torino durerà un anno; poi, in base all'esperienza raccolta, le cabine intelligenti si diffonderanno in tutta la penisola.

Per conoscere le opinioni e i suggerimenti dei cittadini sui servizi da integrare nelle cabine, il capoluogo piemontese ha anche attivato un'apposita sezione del sito Torino Smart City, in cui è possibile lasciare il proprio contributo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 11)

Ma che figata ste cabine telefoniche! é da un anno ormai che non sto più in Italia e non sapevo della loro esistenza..funzionano bene? So che adesso a Torino stanno facendo un casino di lavori :roll: Beh ormai comunque le cabine telefoniche stanno morendo...io vivo in Francia e ne vedo veramente poche! tutti usano il cellulare e poi ho... Leggi tutto
28-11-2012 11:50

{Magnasoete}
Poche idee e confuse sulla telefonia pubblica.Sembrava che i telefoni pubblici dovessero sparire quasi totalmente dall'Italia, ho visto la rimozione di alcune cabine dalle strade, mi sono dotato di ben 2 cellulari anche per ovviare al problema ed ora, dietrofront? Per me è solo fumo negli occhi. Il trend proseguirà, le... Leggi tutto
15-1-2012 00:33

e' la prima cosa che ho pensato anchio... Leggi tutto
14-1-2012 11:33

E i vandali? Leggi tutto
13-1-2012 15:03

Cabine telefoniche per navigare? Ho idea che il prehacking tornerà di moda. :P
13-1-2012 14:38

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il prodotto più obsoleto tra questi?
Il lettore DVD da salotto: sta per fare la fine del videoregistratore VHS.
L'iPod: ormai la musica si ascolta con lo smartphone.
Il Blackberry: ha pochissime app, ormai ha fatto il suo tempo.
Angry Birds: ormai la moda è passata.
Un telefonino che non sia smartphone: esistono ancora?
L'auricolare Bluetooth: è bruttissimo a vedersi.
Lo smartwatch, per lo meno quelli di prima generazione: brutti e limitati.
Il Nintendo Wii: non può competere con l'Xbox One e la PS4.

Mostra i risultati (1938 voti)
Gennaio 2020
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Il water inclinato che impedisce ai dipendenti di stare troppo in bagno
Se i poliziotti vendono nel dark web l'accesso alle telecamere di sicurezza
Il preservativo per i dispositivi USB
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Il malware fileless che attacca i Mac
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Tutti gli Arretrati


web metrics