Un parco marino per sfruttare moto ondoso, maree e correnti

Con una potenza di 27 GWatt per generare energia pulita dalle onde del mare.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-02-2012]

parco energetico marino regno unito

Il governo britannico ha dato il via a un piano ambizioso: realizzare un grande parco energetico marino, posto nelle acque dell'Inghilterra sudoccidentale.

Si chiamerà South West Marine Park ed entro il 2050 arriverà a una potenza installata di 27 GWatt; l'energia sarà generata grazie al moto ondoso e alle maree.

Si estenderà da Bristol alla Cornovaglia e includerà anche le Isole Scilly; la prima "pietra" del parco sarà una centrale, posta al largo delle coste della Cornovaglia, da 10-30 MWatt.

Poi, intorno al 2018, saranno installati altri impianti da 100 MWatt per sfruttare il moto ondoso, fino al completamento atteso per il 2050.

Greg Barker, ministro per i cambiamenti climatici, è convinto che questa sia la strada giusta per produrre una grande quantità di energia elettrica in modo sostenibile: «L'energia marina possiede un ampio potenziale in Gran Bretagna, non solo nel fornire elettricità verde e ridurre le emissioni inquinanti ma anche nel creare migliaia di posti di lavoro, in un settore che può valere 15 miliardi di sterline per l'economia inglese nel 2050».

Sondaggio
Considerando costi, tempi di realizzazione e possibili conseguenze, su quale fonte di energia alternativa ai combustibili fossili bisognerebbe maggiormente puntare?
Solare
Eolica
Geotermica
Biomasse
Idrogeno
Nucleare
Idroelettrica

Mostra i risultati (6529 voti)
Leggi i commenti (29)

Il Regno Unito non è l'ultimo arrivato nella realizzazione di centrali energetiche in mare; ora si tratta di passare dalla sperimentazione alla realizzazione su scala commerciale di impianti che mettano in pratica le conoscenze acquisite.

A sollevare qualche obiezione sono le associazioni ambientaliste, le quali temono che l'installazione delle strutture necessarie al parco rappresenti un rischio per l'ambiente marino e che le parti in movimento costituiscano un pericolo per le forme di vita acquatiche.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Energia e acqua potabile dagli oceani, ecco come
Energia dalle correnti marine
UK, energia dalle maree per centomila famiglie

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 12)

Vedo che siamo sulla stessa linea di pensiero! Le turbine "italiche" Kobolt di quel progetto sono già vendute agli inglesi, ma anche alla Cina. Il CNR aveva da tempo sviluppato una serie di cartine, anche se una maggiore analisi è sempre possibile. Ciao Leggi tutto
22-2-2012 05:25

non leggo tutto, lo ammetto. Mi sento obbligato a comunicare la mia esperienza perché ho realizzato tre impianti pilota per energia rinnovabile - biogas e solare a concentrazione - che non si sono fermati ai depliant e neanche alle fiere espositive, ma sono stati anche usati per lo scopo dimostrativo secondo progetto, in rapporto a... Leggi tutto
21-2-2012 16:30

Vedo che non leggi tutto e vedi solo quello non ostacola la tua visione del mondo. Perchè avrebbe dei rischi? Perché (all'estero lo fanno) non si potrebbe fare? Perché sarebbero soldi "diversioni"? Perché "distruzione di beni"? Veramente il progetto lo vedo molto più realistico del tuo inquinante turbogas dato che... Leggi tutto
21-2-2012 11:12

piacevole scambio di battute tra mda e Stx, ma per me la pausa è finita. Il pdf citato è un elenco di temi importanti con accanto vignette scadente. Il ponte sullo stretto non si fa, quindi è inutile parlarne. Tuttavia non mi sembra che quello di utilizzare tutta la potenzialità della corrente nello stretto sia un progetto più realistico... Leggi tutto
21-2-2012 09:04

Il mio non era polemico ma proselitismo :lol: non funzionante. Va bé, pazienza. --------- Giusto! Dopo il magna-magna ci vuole il bevi-bevi :ok!: :lol: Ciao
20-2-2012 17:56

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanità, in ambito scientifico?
Il futuro è nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietà intellettuale è solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrà più essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietà intellettuale è uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti più truci.
Lo scenario più probabile è un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirà i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'è il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanità.

Mostra i risultati (1472 voti)
Settembre 2020
Veicolo autonomo investe e uccide; guidatore accusato di omicidio colposo
Il bug più serio mai scoperto in Windows
Bug in Immuni vanifica l'efficacia dell'app
Facebook ti paga se disattivi l'account
Amazon cancella 20.000 recensioni fake
Samsung brevetta lo smartphone completamente trasparente
L'app che abilita il God Mode in Windows 10
Intel, i Core di undicesima generazione sorpassano Amd
Windows 10 e il bug che deframmenta di continuo gli Ssd
Agosto 2020
Windows 10 rimuoverà automaticamente le app meno utilizzate
Malware negli smartphone a basso costo ruba dati e denaro
Duplicare una chiave col microfono dello smartphone
Chrome, Url troncati per combattere il phishing
Tim e Wind Tre, crescono le tariffe
Il chip nel cervello di Elon Musk
Tutti gli Arretrati


web metrics