Tempeste solari, non siamo preparati

Occorre riunire tutte le informazioni disponibili per poter prevedere eventi che potrebbero avere conseguenze catastrofiche.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-04-2012]

tempeste solari

Come ormai dovrebbe essere noto, il Sole sta raggiungendo il picco nel proprio ciclo di attività, che ha una durata di 11 anni.

Conseguenza di ciò sono le tempeste magnetiche sempre più potenti che investono anche la Terra e che possono avere conseguenze sugli strumenti tecnologici che utilizziamo.

Abbiamo già avuto prova di interferenze nei sistemi di comunicazione radio proprio a causa di questi fenomeni e si ricordano eventi, come quello del 1859, in cui le tempeste geomagnetiche influirono sulle infrastrutture dei telegrafi.

Più di recente, nel 1989, una tempesta solare causò miliardi di dollari nel Québec a causa dei blackout prodotti.

Oggigiorno l'utilizzo sempre più esteso di apparecchiature sensibili alle interferenze elettromagnetiche spinge a ritenere necessario avere dati statistici significativi con cui riuscire a stimare l'intensità e il momento di apparizione delle prossime tempeste.

Le tempeste solari possono danneggiare le reti di distribuzione dell'energia elettrica, danneggiare i satelliti e interferire con i sistemi di navigazione degli aerei.

Sondaggio
Science ha pubblicato una classifica di 10 grandi scoperte avvenute nel 2011. Quale ritieni che sia la più significativa?
Nuovi metodi per la lotta all'AIDS. I trattamenti somministrati alle persone infette da HIV riducono il tasso di trasmissione: si potranno elaborare nuove strategie.
L'origine delle meteoriti. La missione giapponese Hayabusa ha scoperto che le meteoriti che più comunemente cadono sulla Terra provengono da un unico gruppo di asteroidi.
Luce sull'origine dell'uomo. Molte persone hanno ancora tracce di DNA arcaico, frutto di incroci avvenuti nella preistoria.
I meccanismi della fotosintesi. Scienziati giapponesi hanno scoperto la proteina usata dalle piante per separare acqua e ossigeno. Potrebbe aprire la strada per produrre energia pulita.
Gas primordiale. Sono state scoperte delle nubi di gas primordiale, rimaste nelle condizioni in cui si trovavano poco dopo il Big Bang.
Microbioma. I microbi che abitano nel nostro corpo non sono casuali ma appartengono a tre enterotipi, uno dei quali dominante. Conoscerli può aiutare a elaborare strategie personalizzate contro le malattie.
Vaccino contro la malaria. La sperimentazione ha fornito i primi risultati promettenti dopo anni infruttuosi.
Esopianeti. Le scoperte di Kepler hanno scovato dei "fratelli" della Terra che li costringeranno a rivedere le teorie sulla formazione dei pianeti.
Zeoliti sempre più efficienti ed economiche. Le zeoliti sintetiche sono minerali usati come "setacci molecolari" per ottenere la benzina dal petrolio, per purificare l'acqua o l'aria.
Prevenire l'invecchiamento. Eliminare le celle più vecchie, non più in grado di dividersi, si è rivelato un buon metodo per mantenerci sani più a lungo.

Mostra i risultati (5060 voti)
Leggi i commenti (30)

Per tutti questi motivi, con un articolo su Nature, Mike Hapgood del Rutherford Appleton Laboratory ha proposto la creazione di una banca dati in cui raccogliere tutte le informazioni in nostro possesso.

Se si riuscisse a prevedere con un anticipo accettabile l'inizio di una tempesta solare di eccezionale entità si potrebbero prendere le contromisure necessarie a mitigarne gli effetti.

«Sul lungo periodo» - spiega Hapgood - «ancora non abbiamo idea di quale sia la portata massima di una tempesta solare per la quale dovemmo prepararci».

«Molti dati storici» - continua lo scienziato - «esistono solo su carta, a volte scritti a mano. Si tratta anche di date sulla ionosfera, che ci permettono di risalire di 80 anni, e dati magnetici che risalgono a 170 anni fa».

La digitalizzazione di questi dati permetterebbe di «simulare gli eventi estremi prima che accadano».

Per Hapgood le tempeste solari «sono un rischio ambientale per la società e l'economia, al pari di terremoti, eruzioni vulcaniche e inondazioni».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La super tempesta solare che minaccia la Terra
Blackout Wind, milioni di italiani senza Internet e telefono

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 26)

Invece sono accadute! Come eventi eccezionali nel Nord America anche se non per un tempo tanto lungo. Ci furono dei problemi nei Paesi Bassi. Una "sparata" del Sole mise fuori uso più di un satellite Russo anche in direzione di Marte. Non è che fin adesso abbiamo vissuto in pace con il Sole. Solo che adesso ci sia aspetta... Leggi tutto
8-5-2012 20:39

Il Millennium Bug poteva essere un disastro MA mai come qualche catastrofista definiva la fine della civiltà. Semmai perdite immani di soldi e disorganizzazioni varie!!! Hanno provveduto e NON è SUCCESSO NIENTE! Eppure fin l'ultimo i catastrofisti, contrariamente agli informatici, dicevano che sarebbe stata la fine! Certo ci sono... Leggi tutto
8-5-2012 20:30

Nessuno ancora mai paragonabile all'Evento Carrington. A meno che tu non abbia notizia di recenti aurore boreali visibili in florida o in svizzera. Leggi tutto
5-5-2012 12:24

Mi viene un dubbio: tu sei uno di quelli che non crede nel Millennium Bug, vero? :lol: Leggi tutto
5-5-2012 12:22

Vero! :cincin: :sbonk: Ma queste persone contano di convincere con questi trucchetti da quattro soldi. Contano sul fattore dell'ignoranza o del fidarsi. Che è gravissimo da parte loro. Poi mi stanno sulle scatole questa apocalittici "piangete e disperativi perchè il giorno del giudizio è arrivato e non potete fare... Leggi tutto
30-4-2012 01:46

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanto impieghi per andare al lavoro? (one-way, ovvero: sola andata)
Da 1 a 15 minuti
Da 15 a 30 minuti
Da 30 a 45 minuti
Da 45 a 60 minuti
Più di 60 minuti

Mostra i risultati (2072 voti)
Luglio 2020
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Tutti gli Arretrati


web metrics